Funzionari UE alla scoperta delle aziende varesine

E' quello che avviene nell’ambito dell’ Enterprise Experience Programme, che ha portato il funzionario Alain Van Raek tra le imprese aeronautiche di Confapi Varese

Confapi Varese, nell’ambito dell’ Enterprise Experience Programme, ha organizzato oggi, 15 settembre 2009, un incontro con Alain Van Raek, della DG IMPRESA della Commissione Europea.
L’incontro fa parte di un programma che permette alla Commissione di conoscere meglio la realtà dell’impresa italiana, e alle imprese italiane offre  la possibilità di stabilire contatti con funzionari della Commissione e  l’occasione di conoscere le attività della DG Imprese e di sensibilizzare i legislatori sulle loro problematiche quotidiane.

La giornata varesina, che ha visto come padrone di casa Pasquale Catalfamo, imprenditore, componente di giunta e delegato di Confapi Varese all’Internazionalizzazione, ha anche previsto un incontro con le istituzioni locali per la presentazione del territorio della provincia di Varese e delle sue peculiarità  economico produttive. Nel pomeriggio invece, visita a due pmi del cluster aeronautico (TEMA di Somma Lombardo e, AERLAND di Sesto Calende.

«Questa DG ha instaurato alcuni anni fa un esercizio chiamato “Esperienza imprese” che induce i collaboratori ad effettuare un’esperienza di una settimana in un’impresa, possibilmente di uno stato membro diverso da quello d’origine, purché si tratti di una PMI, o di un’organizzazione che si occupi di PMI – ha spiegato Alain Van Raek funzionario d’origine belga nell’ambito della DG imprese ed industria – La DG Impresa ha indetto un bando di gara rivolto alle imprese dei 27 stati membri. I membri del personale della DG dovevano, da parte loro, indicare i settori che li interessavano. I settori che io ho privilegiato sono stati l’aeronautica, il settore automobilistico e la costruzione meccanica. Ho preferito fare questa esperienza in Italia (e non in Francia o in Olanda) anche per raccogliere una sfida linguistica o culturale ;  settori che contribuiscono alla ricchezza europea cosi come i progressi economici e la competitività delle nostre PMI».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.