“Grazie al ministro superate le negligenze dell’amministrazione comunale”

Nota del consigliere comunale Ugo Quadrelli

Riceviamo e pubblichiamo

Gentili signori,

 
È con sollievo che vengo ora informato da Gianpaolo Ferrazzi (che è sempre stato in contatto con il Comune) che i bambini nuovi entranti nella materna potranno trovare sistemazione.
 
L’Amministrazione ci aveva detto che non sapeva come risolvere il problema dei 40 bambini, attribuendo le colpe al Governo.
 
Noi, avevamo chiaramente denunciato questo fatto, che poteva veramente diventare l’ennesimo flop della Amministrazione; dicevamo in pratica che non è possibile rimandare sempre le colpe a chi oggi ci governa al centro, senza fare nessun sforzo localmente per soluzionare un problema conosciuto da tempo: troppo comodo e irresponsabile!! (per mesi il comune aveva detto ai genitori che sarebbe stato colpa del Governo, se i loro bambini non avessero potuto avviare la frequenza alla materna statale).
 
Anche personalmente sono intervenuto direttamente con l’On.Le Gelmini e con la Sua Segretaria personale, per valutare la nostra situazione e vedere come trovare rimedio alle carenze della Amministrazione.
 
Per correttezza, come sempre, non saprei dire se oggi possiamo essere contenti della soluzione, per merito nostro o magari per merito combinato. (assistendo anche ad altre situazioni nazionali di difficile soluzione)
 
Di fatto il nostro motto è sempre stato “ prenderci cura –I care” dei problemi dei cittadini, per risolverli, magari superando le divisioni partitiche, tante volte illogiche: grazie comunque al Ministro e ai Dirigenti scolastici.
 
L’importante è che i genitori non siano più in ansia (il comune li ha tenuti per mesi in questo stato di attesa).
 
L’importante è anche che i concittadini sappiano che ci impegniamo seriamente per dare risposte alle loro domande, per continuamente sollecitare chi ci amministra a concentrarsi sulle priorità e non sulle azioni di “pura immagine”.
 
Ugo Quadrelli

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.