I conti correnti italiani sono i più cari dell’Unione Europea

È quanto emerge da un rapporto della Commissione Europea. In media un conto italiano costa 253 euro

L’Italia è il paese europeo con i conti correnti più cari di tutta l’Unione Europea. Ma è anche tra i sistemi meno trasparenti in termini di tariffe bancarie. È questa la denuncia che emerge da un rapporto della Commissione europea, presentato dal commissario Ue responsabile per la tutela dei consumatori, Meglena Kuneva.

I costi – In media, un conto italiano costa 253 euro, contro i 178 della Spagna, 154 della Francia, 103 della Gran Bretagna, 89 della Germania e i 27 della Bulgaria. 

"L’Austria, La Francia, l’Italia e la Spagna – si legge inoltre in una nota – illustrano un triste bilancio in materia di trasparenza e sono tra i Paesi più onerosi per i conti bancari". "Tutte le voci di spesa del conto sono più alte della media e fanno dell’Italia il Paese dove i conti bancari costano di più" sottolinea la Commissione Ue, spiegando che questo è soprattuto da addebitarsi a "costi molto elevati per le operazioni chiave".

Il rapporto sottolinea poi che nel 64% dei casi gli italiani preferiscono le operazioni manuali. E sempre nel nostro Paese, solo il 9% dei consumatori ha spostato il proprio conto negli ultimi due anni, per assenza di trasparenza e paura di costi nascosti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.