I maghi delle biciclette lavorano per la vittoria

I meccanici di casa Italia sono al lavoro. Nel caso di pioggia cambierà la scelta delle ruote. Ma la preoccupazione sono le vie strette di Mendrisio

Lavano, smontano, rimontano, ingrassano e registrano. Sono i meccanici della squadra nazionale di ciclismo. Hanno allestito la loro officina mobile nel parco di Villa Cagnola a Gazzada Schianno, dove ha sede “Casa Italia” il quartier generale degli azzurri.
«In questa giornata di pausa – spiega Roberto Colantoni – ne approfittiamo per pulire a fondo le biciclette e per verificare tutta la meccanica. Il cambio va oliato a dovere e poi bisogna fare delle scelte, soprattutto per le ruote che cambiano in base alle condizioni del tempo».
Luigi Pengo, Andrea Nieri, Fausto Oppici, Giuseppe Archetti e Colantoni hanno una grande esperienza. Dedicano circa 45 minuti per ogni bicicletta. Ciascuna è in attesa del proprio turno: una lunga fila di telai, appoggiati al muro come scheletri, sono in attesa di essere resuscitati da questi maghi della meccanica del pedale. A ciascuno la sua. Colantoni sta revisionando la bicicletta di Diego Ulissi, due volte campione mondiale juniores, che sabatosarà sul circuito di Mendrisio con gli Under23. «Nel caso di brutto tempo in genere gli atleti non vogliono ruote alte – spiega Colantoni – e preferiscono l’alluminio al carbonio».
Ruote per chi va forte in salita, ruote per chi va forte in discesa, ruote per la crono. Ce n’è di tutti i tipi, con prezzi che toccano anche i  quattromila euro per una ruota di fabbricazione tedesca. «Basso e Cunego, se piove non sceglieranno il carbonio. Per alcuni è fondamentale il rapporto, per altri no» spiega Giuseppe Archetti, veterano dei meccanici. «Noi dobbiamo essere pronti a tutto, compreso il cambio in corsa. La mia preoccupazione non è la pioggia, ma le vie strette di Mendrisio che non facilitano l’assistenza in macchina».

Galleria fotografica

Meccanici del pedale 4 di 14
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Meccanici del pedale 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.