I pendolari: “Ridateci la fermata”

Riunione dei viaggiatori sulla linea Torino – Milano

Riceviamo e pubblichiamo
Giovedì 24 settembre alle ore 18.00 in stazione a Rho, il Centro Sociale Fornace e il Comitato No Expo hanno indetto un’assemblea per confrontarsi con i pendolari sul tema del ripristino totale della fermata di Rho per tutti i treni della linea Torino – Milano Centrale e sulla questione delle tariffe, che penalizzano i cittadini di Rho e i pendolari delle linee S5 e S6. Il biglietto da Rho a Milano costa 1.90 euro, un costo sproporzionato se confrontato con Garbagnate (1.65 euro), o con Abbitegrasso (1.90 euro) per fare solo alcuni esempi. Ciò è dovuto al fatto che la distanza da Milano per definire la tariffa, nel caso di Rho si misura dalla Stazione Centrale, da cui il passante nemmeno transita e che, ironia della sorte, è proprio la linea per cui è stata soppressa la fermata di Rho. Il percorso per Milano Centrale, che gira intorno al centro città, fa scattare la fascia chilometrica più alta dei 15-20 km, con la relativa tariffa. Poiché su altre linee le tariffe si calcolano sulla distanza da Milano Cadorna, Milano Porta Genova e altre stazioni, la richiesta dei pendolari è che la tariffa da attribuire ai Rhodensi si calcoli dalla stazione di Milano Porta Garibaldi.
L’assemblea è aperta a tutti i pendolari ovviamente, ma anche ai consiglieri e agli amministratori di Comune e Regione, che invitiamo a portare il proprio contributo per entrambe le vertenze.
Accogliamo positivamente la proposta di una mozione per la riduzione delle tariffe presentata dall’opposizione al consiglio comunale della città di Rho e speriamo che venga approvata all’unanimità e che sia appoggiata anche dal Sindaco Zucchetti, nell’interesse di tutti i cittadini di Rho, che per la mobilità spendono inspiegabilmente molto più di quanto si
spende in altre città.
SOS FORNACE

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.