Il Circolo Garibaldi guarda al passato e pensa al futuro

Il direttivo del Circolo Garibaldi si è ritrovato martedì 8 settembre per mettere a punto le linee programmatiche per la stagione 2009/10

Il direttivo del Circolo Garibaldi si è ritrovato martedì 8 settembre 2009 per mettere a punto le linee programmatiche per la stagione 2009/10.
 
Il primo a prendere la parola è stato il presidente Filippo Proto che ha ricordato come l’attività del Circolo Garibaldi sia stata davvero intensa. In poco più di 9 mesi di esistenza, fra il novembre del 2008 e il luglio del 2009, il Circolo ha realizzato ben 13 iniziative, più di una al mese, coinvolgendo complessivamente qualche centinaio di cittadini.
 
Gli incontri hanno spaziato da temi di natura commemorativa come il partecipato incontro con il professor Robertino Ghiringhelli che ha rievocato la figura di Sandro Pertini, a quello sulla dottrina sociale della chiesa con monsignor Carnevali, una serata intensa dove la partecipazione dei presenti ha trovato riscontro nel carisma del relatore. 
 
Hanno contribuito all’attività del Circolo numerose personalità della provincia: l’onorevole Daniele Marantelli, del Pd, il segretario provinciale del Ps Giuseppe Nigro, il consigliere regionale Giuseppe Adamoli, il professor Luigi Patrini, Andrea Buffoni, sindaco della città negli anni passati.  
 
Il Circolo si è caratterizzato, pertanto, per la sua apertura ai temi sociali, culturali e politici, cercando di far vivere in città un dibattito privo di chiusure aprioristiche. I componenti del direttivo condividono con il presidente le valutazioni positive e sottolineano il gradimento della formula adottata da parte dei cittadini intervenuti.
 
Il confronto nel direttivo è servito, inoltre, per definire le linee direttive dell’attività del Circolo. Tre sono i filoni tematici che verranno presi in esame:
– il primo riguarderà una serie di dibattiti sul tema della crisi dell’identità nazionale in vista anche del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, questione su cui il circolo coinvolgere studiosi e personalità politiche di rilievo;
– il secondo affronterà i temi dei diritti di ultima generazione, per intendersi quelli riguardanti le scelte degli individui, primo fra tutti “il testamento biologico”,
– il terzo filone riguarderà tematiche vicine al dibattito politico-istituzionale, privilegiando i temi della riforma del sistema politico.
 
L’attività del Circolo servirà infine a promuovere studiosi locali delle diverse discipline che si stanno affermando nel campo della ricerca e non trascurerà di affrontare temi e questioni di rilevanza per la vita pubblica della città.
 
La linea del Circolo rimarrà fedele all’impronta iniziale: apertura e confronto fra posizioni diverse, pluralismo culturale e politico. A breve il direttivo del circolo illustrerà alla stampa il calendario delle attività.
 
Circolo Giuseppe Garibaldi
Il direttivo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.