Il Coro Alpino Sestese ospite alla rassegna biellese

L'appuntamento è per sabato 19 settembre, alla chiesa di San Giacomo

Sarà la prima volta di una Formazione vocale Varesina alla rassegna che il Coro Burcina di Biella organizza a Biella Piazzo, ormai giunta alla sua 15^ edizione. Rassegna che ha avuto come ospiti cori illustri provenienti dalle diverse province italiane, tra i quali spiccano i "Tenores", il Coro Verres di Aosta, l’Is.Ca di Iseo, i Cantori del Caldone di Mantova, il Coro ValPellice e tanti altri. L’ evento in programma per Sabato 19 Settembre troverà spazio in un palcoscenico d’eccezione e di grande importanza Artistico- Culturale: la chiesa di San Giacomo. A portare il nome della provincia di Varese è stato chiamato il Coro Alpino Sestese quest’anno al suo 52° anno di fondazione. Il coro si presenta affidandosi alle parole di Bepi De Marzi che, attraverso l’introduzione del Curriculum permetterà a ciascuno di potersi calare nelle realtà del coro, del suo fondatore e del paese di provenienza: la bella

Sesto Calende.
Ma non solo con le parole di De Marzi si aprirà la serata del Coro fondato da
ZONCA
il desiderio di riuscire a regalare note di allegria e di spensieratezza in un tempo dove egoismo e egocentrismo la fanno da vincitori è per noi importante. Il programma presentato per l’occasione spazia dai classici della montagna come Rifugio Bianco e Montagnes Valdotaines firmate da De Marzi e Malatesta, al tradizional-popolare come Alma Llanera e Day-o di Guglieri e Cerutti: insomma un ercorso musicale variegato così com’è la storia ultra cinquantenaria del

CELESTINO, infatti la formazione vocale darà il via alla propria esibizione con le note di una canzone scritta dal Maestro de "I CRODAIOLI": Porta Calavena, affidata alle voci dei 23 coristi condotti dalle giovani mani di Luca Boni da due anni alla direzione del Coro. "Sarà come la prima volta: emozionante – dice Boni- soprattutto in una rassegna di alto livello come questa, con due grandi cori quali gli amici del "Burcina" dell’amico Bruno Giacomini e il grande "Stella Alpina" di Rho sotto l’attenta direzione del M° Gianni Borghetti. Cercheremo di fare del nostro meglio: non è una competizione, maCoro Alpino Sestese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.