“Il nostro problema è con questa Forza Italia”

Le risposte dei due consiglieri comunali, Margutti e Tagliabue, ai coordinatori cittadini dopo la costituzione in consiglio comunale di un gruppo indipendente

«Il nostro problema è con Forza Italia di Tradate». Gianluigi Margutti e Massimo Tagliabue hanno costituito un gruppo indipendente in consiglio comunale dissociandosi dalle posizioni prese dal resto del partito cittadino degli azzurri. Riportiamo di seguito le dichiarazioni dei due consigliere dopo le considerazioni esposte dai coordinatori Rosario Tramontana e Franco Accordino.
 
Non sono sorpreso e quindi prendo atto con indifferenza della non dichiarazione del Coordinatore di Forza Italia di Tradate che nella sua imbarazzata paternale non sa far altro che tentare di screditare il sottoscritto e il dott. Margutti. Un atteggiamento, quello di cercare di demonizzare chi non la pensa nello stesso modo, che non credo appartenga al modo di fare politica di Forza Italia prima e del P.D.L. oggi.
E nell’impeto non sembra rendersi conto che è stato proprio il Coordinatore sig. Tramontana a costringerci a fare questa scelta perché negli ultimi Consigli Comunali non ha saputo far altro che continuare a dire che le nostre posizioni non erano quelle del “partito” ma solo “personali” (cosa falsa). Ma non ha capito che non abbiamo aderito ad altre formazioni politiche e che non siamo usciti dal P.D.L. ma solo da questa Forza Italia di Tradate.
Ringrazio l’assessore Accordino che apprezzo perché, al termine di suo defilato ragionamento politico, ha saputo esprimere “rispetto” per la nostra scelta che ha certamente almeno questi altri due pregi: il primo è quello di aver posto fine a una scomoda situazione politica all’interno di Forza Italia di Tradate che nessuno ha voluto definire prima e il secondo è quello di aver tolto il Coordinatore dall’imbarazzo di dover sempre precisare che le posizioni espresse in Consiglio Comunale dai consiglieri Margutti e Tagliabue erano “personali” e non del “partito”. Ma non mi aspetto di venire ringraziato almeno per questo. Cordiali saluti
 
Gianluigi Margutti, consigliere comunale ex Forza Italia:
Il commento del signor Tramontana è astioso, impolitico, non degno di un coordinatore di Partito. Ribadisco che sono stato rieletto nel 2007 consigliere comunale nelle liste di FORZA ITALIA e – dopo due anni, assieme all’amico Tagliabue – abbiamo ritenuto di formare un gruppo AUTONOMO per smarcarci da certe situazioni di potere, asfittiche, personali, familiari!
Io non ho mai collocato (tra l’altro) parenti e ‘famuli’ all’interno di società pubbliche nè di comuni viciniori nè di centri commerciali ecc., come altri hanno fatto!! Ci siamo smarcati perchè anche il programma amministrativo non è rispettato e la cementificazione di Tradate è oramai assurda!
 
Il problema comunque è tra NOI (il sottoscritto e il dr Tagliabue) e FORZA ITALIA di Tradate! QUESTA Forza Italia di Tradate!
Inoltre non abbiamo aderito ad alcun gruppo politico consiliare esistente, ma abbiamo costituito un NOSTRO autonomo gruppo per onorare e rappresentare i nostri elettori!
Non abbiamo MAI parlato di PdL, ma di FORZA ITALIA, dalla quale ci siamo AUTOSOSPESI.
Forse è difficile da capire, ma basta allenare di più il cervello su tali questioni ed essere adeguati al ruolo che si vorrebbe svolgere quale coordinatore cittadino.
Infatti Accordino, uomo di punta di AN, bene ha capito e bene ha inteso! Però non ne condivido affatto, invece, le conclusioni minimaliste e succubi.
 
Chi mi sostenne in alcune campagne elettorali (e che ora mi rinfaccia tale ‘sostegno’, tutto da verificare nel suo effettivo valore e contenuto…) ebbe come vantaggio di poter essere ‘sdoganato’ per poter marcare sentieri in caso contrario a lui non percorribili Quindi, calma a vomitare sciocchezze.
Mi si permetta ancora un commento finale: non ho scudieri nè uomini che dicono di sì senza ragionare, perchè non sono ‘uomo di pancia’!
Non devo arrossire di nulla, perchè dalla politica non ho mai preso nulla!
La mia storia politica è molto lineare, anche se per alcuni non condivisibile.
Ho fatto politica ai massimi livelli, anche come segretario provinciale del PSI: sono passato indenne da ogni bufera giustizialista!
Non saranno persone di decima fila a insegnarmi oggi come dovrei comportarmi!
Non rinnego il passato e non temo confronti pubblici!
Anzi, facciamo un pubblico confronto tra il potente signor Tramontana e questo indisciplinato dottor Margutti!!!
Ringrazio comunque il signor Tramontana perchè mi ha permesso, con le amenità astiose da lui dichiarate, di puntualizzare alcune questioni rilevanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.