Il Pd lancia l’appello: “Recuperiamo la storia”

In occasione della centocinquantesima ricorrenza dell'unità d'Italia Stefano Tosi, il deputato Daniele Marantelli e il senatore Paolo Rossi lanciano un appello per promuovere il dibattito sulla storia del nostro paese

Recuperare e valorizzare il passato, per apprezzare il presente e costruire il futuro. L’appello-iniziativa lanciato dal Partito Democratico varesino per una riflessione partecipata in occasione della ricorrenza del centocinquantesimo anno dall’unità d’Italia intende assumere questo significato.
«Si tratta di un’iniziativa che si protrarrà nei prossimi mesi – spiega Stefano Tosi, segretario provinciale – che intende promuovere il dibattito attorno alla storia del nostro paese in occasione di questa importante ricorrenza, vogliamo dare contenuti seri a un dibattito che fino ad adesso si è occupato solo di spese e chiacchiere. Quella che intendiamo lanciare è una vera e propria “battaglia culturale”».
L’iniziativa concretamente impegnerà il Partito Democratico nella promozione, attraverso l’aiuto di docenti di storia, testimonianze, e l’apporto della società civile, di momenti di dibattito in ogni comune della provincia di Varese. Un’iniziativa popolare di cui si sono fatti promotori Stefano Tosi, il deputato Daniele Marantelli e il senatore Paolo Rossi, senza oneri per le istituzioni pubbliche, volta a ripensare, partendo dal basso, alla «nostra storia comune e alla nostra identità nazionale».
Una vera e propria «controffensiva culturale – spiega Marantelli – che si contrapponga alle molte ricostruzioni storiche “sgangherate” e alle cronache mortificanti degli ultimi giorni».
I tre promotori auspicano che si sviluppi un dibattito aperto, «senza pregiudizi di appartenenza politica», che sia «utile ai cittadini per capire da dove veniamo, per poter leggere e comprendere la quotidianità con le lenti della storia». «Dobbiamo recuperare i valori che hanno portato il nostro paese verso lo sviluppo di una matura vocazione democratica – aggiunge Marantelli – recuperare le tante storie del nostro popolo, delle nostre città che hanno fatto il nostro bagaglio di principi. Pensiamo solo a quale grande passo verso la libertà ha rappresentato il risorgimento, ma anche alle piccole storie del nostro territorio, della vita dei nostri paesi, ai tanti episodi di valore che ci hanno caratterizzato, penso alla resistenza sul S.Martino. Sono tutte cose di cui andare fieri».
E dalla storia «trovare le basi per costruire il futuro – spiega Tosi – per riformare lo stato, per aprire un dibattito serio sulle nostre istituzioni e sul nostro paese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.