Il Teatro delle Arti compie 42 anni di successi

Otto gli spettacoli in cartellone per la stagione del longevo teatro gallaratese, che lavora ininterrottamente da quasi mezzo secolo

Sono state presentate oggi (18 settembre) a Gallarate le attività del Centro Culturale del Teatro Teatro delle Arti Gallaratedelle Arti, alla presenza dell’assessore del Comune Gianni Sparacia, del presidente del Centro Giuseppe Melcore e del vicepresidente Vincenzo Medeghini.
Sono otto gli spettacoli in cartellone per la 42esima stagione del Teatro, che si aprirà il 3 novembre con “Amleto”, seguito da “Fiore di cactus”, “I ponti di Madison County”, “L’anatra all’arancia”, “Sei personaggi in cerca d’autore”, “La notte più bella della mia vita”, “Ragazze” e “L’oro di Napoli”.
Un teatro dalla storia invidiabile, che dal 1968 ospita rassegne sempre d’alto livello. «Questo ha permesso – spiega don Alberto dell’Orto, anima del teatro e del centro culturale – a chi segue le proposte delle Arti fin dal loro sorgere, di partecipare dal vivo a un vasto tratto del percorso teatrale italiano del dopoguerra. Inoltre, gli appassionati hanno la possibilità di confrontare interpreti e generazioni diverse. Quest’anno, ad esempio, ci sono ben tre occasioni: “Amleto”, un tempo interpretato da Gabriele Lavia, oggi invece proposto dalla Compagnia Alessandro Preziosi; “Fiore di Cactus”, con Eleonora Giorgi e Franco Castellano, subentrati a Ivana Monti e Andrea Giordana; e infine “L’anatra all’arancia”, un tempo interpretata da Alberto Lionello e Valeria Valeri, oggi sostituiti da Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio». In programma martedì 3 e mercoledì 4 novembre Amleto di Shakespeare con Alessandro Preziosi e Carla Ossola per la regia di Armando Pugliese; martedì 24 e mercoledì 25 novembre Fiore di Cactus di Pierre Barillet con Eleonora Giorgi e Franco Castellano per la regia di Guglielmo Ferro; mercoledì 9 e giovedì 10 dicembre I ponti di Madison County di Roberti James Waller con Paola Quattrini e Ray Lovelocek per l’adattamento e la regia di Lorenzo Salveti; giovedì 7 e venerdì 8 gennaio L’anatra all’arancia di William Douglas Home con Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio per la regia di Ennio Coltorti; martedì 26 e mercoledì 27 gennaio Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello con Giulio Bosetti e Antonio Salines per la regia di Giulio Bosetti; martedì 16 e mercoledì 17 febbraio La notte più bella della mia vita di Friedrich Durenmatt con Gian Marco Tognazzi e Bruno Armando per la regia di Armando Pugliese; martedì 9 e mercoledì 10 marzo Ragazze con Lella Costa per la regia di Giorgio Galione; lunedì 29 e martedì 30 marzo L’oro di Napoli di Giuseppe Marotta con Gianfelice Imparato e Luisa Ranieri per la regia di Armando Pugliese.
 
Riproposta al pubblico l’ormai consolidata formula dell’abbonamento, definita nelle due formule “A” e “B” (differiscono solo per i giorni di programmazione), che permetteranno ai tesserati di seguire tutti gli spettacoli in programma: gli abbonati all’ultima stagione possono confermare gli abbonamenti prima della messa in vendita di quelli nuovi, tra mercoledì 7 e lunedì 12 ottobre al botteghino del teatro (0332791382. Il ritiro degli abbonamenti confermati è previsto da sabato 17 ottobre a venerdì 23 ottobre. Gli abbonamenti costano 200 euro la poltronissima, 170 euro la poltrona, 140 euro i secondi posti.
Per quanto riguarda i Circuiti teatrali lombardi 2010 (ex Altri Percorsi), saranno proposti quattro spettacoli: “Lulù”, “La notte più bella della mia vita (“La panne”)”, “Angels in America” e “Darwin… tra le nuvole”.
Sono stati poi presentati gli appuntamenti “Filosofarti”(previsto dall’1 al 7 marzo 2010), i “Convegni di letteratura e storia”(27-28 novembre e 19-20 marzo) e la mostra “Cinema Amarcord”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.