Imprenditore legnanese arrestato per stalking

Una giovane è stata aggredita dall’uomo che la molestava da 4 mesi

Un nuovo caso di stalking, vale a dire di molestie prolungate nel tempo. Un uomo 40enne, imprenditore, legnanese, è stato arrestato ieri sera proprio con l’accusa di stalking, violenza sessuale oltre che di minacce alla sua ex fidanzata. L’episodio che ha portato all’arresto si è consumato alle 23.00 circa, in un bar del centro di Legnano, dove una giovane barista 20enne, di origine marocchina, è stata aggredita dall’uomo, che ha tentato di abusare di lei. Fortunatamente, in quel momento alcuni passanti, all’esterno del bar, hanno assistito all’aggressione e hanno dato l’allarme al 112. Immediatamente giungeva una pattuglia sul posto, e, nel frattempo, un cospicuo numero di persone stava tentando di allontanare l’uomo dalla giovane vittima. La giovane in stato di shock, ha raccontato poi agli inquirenti che, da circa 4 mesi, l’uomo, avventore del bar, la torturava con sms, pedinamenti, minacce, ingenerando in lei uno stato d’ansia e terrore, che ormai non le consentiva più di svolgere una vita normale. Uno schema che si sarebbe ripetuto varie volte, fino all’epilogo di ieri, quando i carabinieri di Legnano hanno arrestato l’uomo con l’accusa di stalking e violenza sessuale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.