Incendi a raffica nel Bustocco

Tre gli interventi che hanno impagnato gli uomini del locale distaccamento

Tre incendi in zone diverse hanno visto impegnate le squadre del distaccamento dei vigili del fuoco di Busto-Gallarate tra mezzogiorno e le 15 di oggi, primo di settembre.
Il primo incendio si è verificato a Busto Arsizio in via Burattana, nel rione di Borsano. A bruciare ancora il sottobosco, dato alle fiamme da alcuni sconosciuti. Il luogo dell’incendio è lo stesso dove solo 48 ore fa ne era stato spento un altro simile.
Da testimonianze raccolte dai pompieri, la zona periferica del rione bustese risulta essere frequentata da tossicodipendenti.
Alle 13 pompieri ancora in azione per spegnere le fiamme divampate in un cortile di un cantiere edile di via Madonnina 4 a Besnate. A brciare sono stati una catasta di legna e alcuni metri quadrati di prato a confine di altre abitazioni situate lungo la via che si trova proprio nel centro del paese. Un po’ di apprensione tra i proprietari delle case vicine che hanno temuto che le fiamme si propagassero ai loro terreni.
La probabile causa del fuoco è da ricercarsi nell’autocombustione di un mucchio di erba secca tagliata alcuni giorni orsono per far pulizia nell’area del cantiere edile.
Attorno alle 14, durante il rientro verso la caserma del Sempione, le squadre venivano dirottate sull’incendio di un capanno agricolo a margine della linea ferroviaria Gallarate – Varese in ia Pietro Micca a Gallarate. In fiamme alcuni attrezzi contenuti nel capanno e diversi metri quadrati di un orto e della massicciata ferroviaria. I pompieri, durante lo spegnimento, hanno dovuto prestare particolare attenzione nell’indirizzare i getti d’acqua a causa della vicinanza dei cavi elettrici della catenaria che alimenta i locomotori dei treni. Le cause dell’incendio sono in corso di accertamento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.