Ispra è pronta per l’assalto alla C1

La formazione varesina affronterà il girone unico regionale. In panchina ci sarà ancora mister Pignata, occhi puntati su Bazzanella e Luminoso

Per il terzo anno consecutivo l’Ispra Calcio a 5, si appresta ad affrontare il campionato di Serie C1 a girone unico a 16 squadre che comprende squadre di tutta la Lombardia. La squadra del presidente Rossato Pietro sarà di nuovo allenata dal mister Luigi Pignata dopo gli ottimi risultati raggiunti nella scorsa stagione quando l’Ispra ha sfiorato addirittura la storica  promozione in B.
Il campionato inizierà venerdì 11 settembre sull’ostico campo del Milano 3 mentre il debutto casalingo  avverrà venerdì 18 alle 21 sul campo del centro Polifunzionale di piazzale Olimpia contro il Bresso, squadra retrocessa dal campionato cadetto. 
Rosa confermata in buona parte, quella della formazione varesina: tra i pali c’è Stefano Negri, in difesa operano Paolo Bazzanella, Fabio Boscaini, Pietro Gioiello e Alessandro Papini. Le fasce laterali saranno terreno di conquista per Andrea Farris, Chicco Giarretta, Dario Peron, Tony Filodoro; in attacco infine largo alle scorribande di Patrik Luminoso e ai gol di Paolo Rigo, Lorenzo Peron e Marco Bonfrate.

«Quest’anno il livello del torneo è molto alto – spiega il portiere Negri – e squadre come Bresso, San Biagio, Rho Lecco e Valmalenco sulla carta sono le favorite. Per quanto ci riguarda il primo obiettivo è la salvezza, poi si vedrà; la squadra è cambiata ma non stravolta e credo che per i nuovi non ci siano problemi nell’inserirsi in gruppo».
Ispra si aspetta ancora molto da Luminoso, 35 reti nella scorsa stagione, anche se Negri invita a tenere sott’occhio un compagno di reparto: «Oltre che per Patrik, questo sarà l’anno della consacrazione per Bazzanella, un ottimo centrale difensivo che in futuro avrà possibilità di andare in Serie B». 
L’Ispra, lo ricordiamo, è la squadra di più alto livello per quanto riguarda il calcio a 5 nella zona del Lago Maggiore, dove gli appassionati non mancano. Prova ne sono i tanti tornei disputati sul territorio, sia d’estate sia d’inverno: un serbatoio di atleti che ha qui le sue punte di diamante.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.