L’arte di Maurizio Natale racconta l’universo prima del tempo

Lo Spazio Zero inaugura la nuova stagione espositiva con le opere dell’artista gallaratese. Tele informali e materiche in un vortice di ricordi










L’arte di Maurizio Natale parte da lontano, dallo studio del colore e della tecnica del maestro olandese Van Gogh e degli Impressionisti. Dalla visita dei Musei e dei luoghi di quell’arte. Dall’approfondimento delle vicende anche personali di quei protagonisti e di quell’importante periodo storico. Da quei primi passi la sua ricerca artistica è maturata rielaborando i colori, i temi, le forme arrivando a un linguaggio materico e informale.
La mostra Prima del tempo presso lo Spazio Zero di Gallarate dal 12 al 27 settembre, organizzata da Metamusa arte ed eventi culturali presenta gli ultimi lavori firmati tra il 2008 e il 2009.
Gli elementi della tela, il colore e la terra, si confondono in un vortice che ricorda gli stati primordiali della nascita dell’universo, quando si formarono i pianeti e le stelle, da qui il titolo della mostra che evoca quel momento “prima del tempo”.
La pennellata rapida ed essenziale, la fisicità del gesto pittorico e il colore pieno e materico sono elementi ricorrenti in questo ciclo realizzato su tela e tavole di legno.
Maurizio Natale frequenta per tre anni il Liceo Artistico Boccioni che poi lascia, senza abbandonare l’amore per la pittura, proseguendo da solo gli studi sul colore e sperimentando le tecniche pittoriche. L’artista gallaratese prosegue la ricerca artistica dipingendo oltre 700 tele del maestro olandese Van Gogh, che lo ha letteralmente rapito. La passione per la sua arte lo porta a visitare tutti i musei che conservano le sue opere, a studiarne lo stile ad assorbirne la tecnica, fino ad imitarlo nei propri lavori.
Nascono cosi i primi quadri riproduzioni delle opere più note di Van Gogh, passerà in seguito alla espressività della sua pittura informale e svilupperà sempre nuove tecniche. Le sue sono pitture astratte, informali, in cui l’unico protagonista e’ il colore steso sulla tela con una pennellata energica e vibrante.
L’eco del maestro olandese risuona nelle sue opere personali, dove il soggetto sparisce, ma si creano movimenti ed emozioni con toni e resa volutamente impressionisti.
Partecipa a numerosi concorsi. È segnalato al concorso di Oggiona S. Stefano (1991), al concorso di Sesto Calende (1995), come miglior emergente al concorso di Vinago (1997). Nel 1998 partecipa a diverse mostre collettive a Cardano al Campo, Somma Lombardo e Varese. Nel 2008 realizza la sua prima mostra personale presso la Pro Loco a Gallarate.

Prima del tempo
Mostra di Maurizio Natale
SPAZIO ZERO, via Ronchetti n. 6 Gallarate VA
tel./fax 0331.777472
Dal 12 al 27 settembre 2009
Inaugurazione sabato 12 settembre alle ore 18.00
Orario: da martedì a sabato 17.00-19.00,
domenica 10.00-12.00/16.30-19.00; lunedì chiuso
ingresso libero

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.