L’Atalanta saluta il bustocco De Bernardi

Si è spento dopo una lunga malattia l'ala destra dei primi anni '80. Cresciuto nelle giovanili della Gallaratese. Per lui centinaia di presenze tra B e C e 4 partite in serie A

A Busto Arsizio forse lo ricordano in pochi dato che sono state le giovanili della Gallaratese a lanciarlo nella seconda metà degli anni ’60 nel mondo del calcio professionistico per poi approdare al Mantova nella stagione ’69-’70. Carlo De Bernardi, ala destra anche di Piacenza, Treviso, Udinese, Atalanta e Modena se n’è andato dopo una lunga malattia. A ricordarlo in particolar modo sono stati i tifosi dell’Atalanta dove militò nel fiore della sua carriera e dove segnò in tre stagioni 17 gol che contribuirono a risollevarla dalla serie C tra l’80 e l’82. Nel suo palmares personale anche 4 presenze in serie A nel 1979 con la maglia dell’Udinese. A Busto Arsizio ci era nato il 9 dicembre del 1952 ma, a differenza dell’altro De Bernardi (Gianfranco), non militò mai nelle file della Pro Patria crescendo nella società calcistica gallaratese, a pochi chilometri. La società dell’Atalanta si stringe attorno ai familiari di Carlo e lo ricorda sul sito ufficiale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.