Lite fra cacciatori: ammazzato per una lepre

Il folle episodio di violenza omicida stamattina nei boschi del Lecchese, dove due cacciatori si sono affrontati per la preda, fino al tragico finale

Omicidio sui monti del Lecchese: la causa, pare, una lepre. A sparare, e a rimanere ucciso, due cacciatori impegnati in una battuta fra i boschi, in una zona decisamente impervia, sulle ripide pendici del Resegone, la montagna-icona di Lecco. Il fatto è accaduto stamane alle 8,45 Sembra, dalle prime informazioni, che i due si siano affrontati per la preda, rivendicandola entrambi. Fin quando dal fucile di uno dei due è partito il colpo mortale che ha raggiunto il 60enne M.L., residente proprio nel capoluogo provinciale. Il soccorso alpino di Lecco ha recuperato, non senza difficoltà, il corpo dell’uomo. Il presunto assassino è sotto interrogatorio in Questura. L’indagine è affidata al pm Paolo Del Grosso della locale Procura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.