Maxirissa nel centro di Luino: sei arresti

I carabinieri, avvertiti da una telefonata concitata, sono arrivati in via Don Folli dove quattro albanesi e due italiani erano venuti alle mani

Maxi scazzottata nella notte a Luino. La notte scorsa, i carabinieri, avvertiti da una telefonata, sono accorsi in forze ( ben 5 pattuglie) nel parcheggio di via Don Folli davanti al bar.
Erano circa le 21.30 quando alcune persone, di cui 4 di origine albanese regolarmente in Italia e due luinesi di età compresa tra i 30 e i 45 anni, sono venuti alle mani.
All’origine ci sarebbe un mancato pagamento di prestazioni lavorative da parte di uno dei cittadini italiani nei confronti di uno dei cittadini albanesi ed avrebbe coinvolto, poi, i presenti in quel momento fuori dal bar che avrebbero preso le parti di uno e dell’altro.
I militari sono riusciti a fermare la rissa prima che degenerasse: uno dei convolti aveva con se un coltello da cucina con una lama di oltre 20 centimentri che è stato sequestrato.
I sei litiganti sono sono ora ai Miogni di Varese a disposizione della dottoressa Zappatini, sostituto procuratore, e dovranno rispondere di rissa aggravata dalle lesioni. Due dei coinvolti hanno riportato lesioni e sono  stati accompagnati al  pronto soccorso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.