Milano, una città d’acqua

Una mostra fotografica sui navigili e la firma di un protocollo d’intesa che avvicina la realizzazione della via d’acqua Locarno-Venezia

Milano tornerà ad essere considerata, a tutti gli effetti, città d’acqua. Per onorare la Settimana Europea della Mobilità sostenibile – in programma dal 16 al 22 settembre-, l’Istituto per i Navigli – Associazione Amici dei Navigli e il Centro Internazionale Città d’Acqua ha firmato il protocollo d’intesa per recuperare il ruolo interregionale e internazionale di Milano città d’acqua alla presenza dell’Assessore Mobilità, Trasporti, Ambiente del Comune di Milano, Edoardo Croci, e l’Assessore all’Ambiente del Comune di Venezia, Pierantonio Belcaro.
La rinascita dei Navigli, perseguita dall’Istituto per i Navigli – Associazione Amici dei Navigli è in atto fin dal 1985. La proposta di ridare a Milano il ruolo di città-porto interno dell’idrovia Locarno-Milano-Venezia è diventato un progetto in corso di realizzazione da parte della Regione Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto e Canton Ticino. Nel Comune di Milano la Darsena tornerà ad essere uno dei principali porti di navigazione interna tra l’Europa Continentale e il mare Mediterraneo.
E proprio su questo tema si colloca la presentazione della mostra dal titolo invitante e augurante di “Incontri ravvicinati in gondola sui Navigli” (fotografie di Toni Nicolini e di Alessandro Gandolfi) e la firma del protocollo d’intesa tra l’Istituto per i Navigli | Associazione Amici dei Navigli di Milano e il Centro Internazionale Città d’Acqua di Venezia che dal 1989 promuove ricerche, studi e informazioni sui problemi delle città d’acqua e sulle aree urbane caratterizzate dal rapporto con l’acqua.
La partnership con il Centro Città d’Acqua che oggi si sottoscrive, rappresenta anche per la città di Milano l’attestazione di un nuovo rapporto con l’acqua.
L’aprile scorso l’Associazione Amici dei Navigli ha invitato a Milano la Reale Società Canottieri Bucintoro con due ballottine, barche storiche veneziane, complete di equipaggio per incontrare le barche moderne provenienti da Locarno. Il fotografo Toni Nicolini ha registrato l’evento sul Naviglio Grande e Alessandro Gandolfi ha completato il percorso con le immagini di Locarno e di Venezia, le due città origine e destinazione dell’idrovia passante per Milano è questo il contenuto della mostra che verrà inaugurata oggi e che rimarrà allestita in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio fino al 27 settembre.
“Dei rapporti storici tra Venezia e Milano –  ha dichiarato l’architetto Empio Malara Presidente dell’Associazione Amici dei Navigli– e delle strategie di sviluppo dei trasporti per acque interne tra il Veneto e la Lombardia vorremmo occuparci insieme al Centro Internazionale Città d’Acqua nei prossimi anni per giungere al 2015 all’ inaugurazione della “continuata e libera navigazione” da Milano a Venezia e da Venezia a Milano, evento di interesse internazionale.
Il Presidente del Consiglio di Zona 6 Massimo Girtanner, interessato alla valorizzazione funzionale del Naviglio Grande, ha condiviso l’iniziativa della mostra insieme a Gaetano Bianchi Presidente della Commissione Navigli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.