Mipam presa d’assalto, trentamila i visitatori

Soddisfazione tra gli organizzatori della rassegna dedicata ad agricoltura e allevamento tenutasi tra venerdì e domenica. L'assessore Ferrazzi: «Scommessa vinta»

Sorridono di gusto gli organizzatori della Mipam, la fiera dedicata ai prodotti e agli animali della montagna tenutasi nello scorso fine settimana al Gaggetto di Laveno. Il motivo è facile da intuire: sono stati infatti circa trentamila i visitatori che da venerdì sera a domenica si sono alternati tra stand, stalle e bancarelle con vista lago, nella prima edizione lavenese della mostra nata e cresciuta a Luino.
Ma il numero delle presenze non è l’unico indicatore che lascia soddisfatti gli uomini del comitato organizzatore: a tavola sono stati serviti oltre cinquemila pasti, i cinquanta e passa banchi che proponevano prodotti locali (e a differenza di altre fiere di settore la Mipam propone esclusivamente le prelibatezze del Varesotto e degli immediati dintorni) mentre tutta Laveno si è stretta attorno alla rassegna con l’iniziativa "Negozio amico Mipam" con menù, piatti e vetrine a tema.
L’arrivo, venerdì pomeriggio, dei ministri Bossi e soprattutto Zaia, titolare del dicastero delle politiche agricole, è stato quindi solo la ciliegina sulla torta di una tre giorni che ha avuto nei visitatori e nelle attrazioni i propri punti di forza. Tanti i turisti, sia quelli giunti appositamente dalle località vicine sia quelli in vacanza sul lago (tedeschi e olandesi su tutti) che non hanno voluto perdersi l’occasione di aggirarsi tra gli stand. Tantissime soprattutto le famiglie, con i bambini attratti in modo particolare dai tanti animali messi in mostra dagli allevatori del Varesotto.

Galleria fotografica

Mipam 2009 4 di 18

«Abbiamo vinto la nostra scommessa» dichiara deciso Luca Ferrazzi, assessore regionale all’agricoltura. «L’anno di interruzione, il cambio di sede e il poco tempo a disposizione per organizzare il tutto erano ostacoli che sono stati superati di slancio; la straordinaria risposta del pubblico è il premio più grande per chi ha creduto nella rinascita della Mipam. Ora è necessario che questo patrimonio non vada disperso: dobbiamo iniziare a pensare fin da subito alla prossima edizione. Ce lo chiedono le tante persone che hanno affollato l’area di Laveno».
Alle parole di Ferrazzi fanno eco quelle dei componenti del comitato organizzatore locale, l’assessore provinciale Bruno Specchiarelli, il sindaco Ercole Ielmini e il coordinatore Marco Magrini.
«Io voglio ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto la fiera; dal mondo agricolo agli enti locali fino alle associazioni di volontariato che ci sono state vicine» ha ricordato Specchiarelli.
«Laveno ha risposto nel modo migliore, facendo tesoro delle precedenti esperienze svoltesi a Luino – ha proseguito Ielmini – È stata un’edizione all’altezza delle aspettative».
Magrini infine guarda al futuro: «Quest’anno non potevamo fare di più; per le prossime edizioni dovremo innalzare ulteriormente il livello qualitativo, anche perché sia Laveno sia Luino sono particolarmente adatte a manifestazioni di questo tipo».

I RISULTATI DEI CONCORSI

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Mipam 2009 4 di 18

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.