Nuovi alloggi per i militari a tempo di record

Mercoledì alle 9 il capo di stato maggiore dell'esercito gen. Castagnetti sarà in visita presso la caserma Babini per visionare le nuove strutture del villaggio semipermanente e modulare costruito dal Genio in soli sei mesi

Mercoledì 9 settembre 2009 alle ore 09,00 presso la caserma “Valentino Babini” di Bellinzago Novarese verrà inaugurato, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Gen. Fabrizio Castagnetti,  il primo villaggio abitativo semi permanente costituito da una nuova tipologia di alloggi di servizio collettivi realizzata interamente dai reparti Infrastrutture e genio dell’Esercito. 

I moduli abitativi, realizzati con prefabbricati leggeri e tutti dotati di servizi igienici, climatizzatore ed impianto antincendio, sono stati concepiti sulla base delle esperienze maturate nei teatri di operazione all’estero e in funzione di un eventuale ri-dislocazione in altra sede ove vi fossero cambiamenti nel quadro delle esigenze alloggiative della Forza Armata .

Tutti i moduli sono dotati di arredamento standard per il riposo ed il tempo libero e possono ospitare 2/3 militari. 

Il progetto, tutt’ora in fase di avanzamento (si inaugura la disponibilità di una prima aliquota), è stato gestito mediante l’impiego sia della componente infrastrutturale (1° Reparto Infrastrutture) sia della componente operativa (6° reggimento genio pionieri in funzione “ CAMPALGENIO ”) dell’Esercito. Tale impiego congiunto, novità assoluta nell’ambito della Forza Armata, ha consentito di raggiungere l’obiettivo prefissato in soli 6 mesi, con un eccellente rapporto costo-rendimento. La realizzazione del villaggio è stata quindi ottenuta a costi contenuti, tempi di realizzazione rapidi, minima esternalizzazione dei lavori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.