Oberato dai debiti, tenta di darsi fuoco

È stato salvato dagli agenti un ventiseienne che voleva uccidersi a causa dei debiti contratti per mantenere la famiglia

Tenta di darsi fuoco. Lo salvano gli agenti delle Volanti.
 È accaduto ieri sera, lunedì 21 settembre, circa alle 23.30. In Piazza Cacciatori delle Alpi, un cittadino romeno di 26 anni ha tentato di togliersi la vita cospargendosi gli abiti di liquido infiammabile. Il giovane si trovava in una tenda che lui stesso aveva alzato davanti al tribunale. Con un accendino minacciava di darsi fuoco se non riusciva a incontrare un giudice.
Gli agenti della Volante, non appena ricevuta la segnalazione al 113,  si sono precipitati sul posto, dove hanno intavolato una delicata trattativa con l’uomo: dopo circa un’ora di trattative, gli agenti lo hanno convinto a desistere dall’insano gesto.
Alla base del gesto il suo stato di disperazione per un atto di pignoramento di circa 8.000 euro, per debiti contratti per poter mantenere la sua famiglia, la  moglie e due figli in tenera età.
L’uomo è stato quindi affidato alle cure di personale sanitario

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.