Preso in albergo un altro “cattivo ragazzo”

Operazione della Squadra mobile riminese che ha arrestato Mario Capponi, legato alle cosche calabresi della locale di ndrangheta sgominata ad aprile tra Lonate Pozzolo e Legnano

Figurava nella lista dei 39 arrestati nell’ambito dell’operazione “Bad Boys” della Dda di Milano che sgominò, ad aprile di quest’anno, la cosiddetta “locale di ndrangheta Legnano-Lonate Pozzolo” Mario Capponi, 54 anni, milanese arrestato oggi, venerdì. L’uomo alloggiava in un albergo di Rimini quando è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile della città romagnola. Capponi faceva parte del clan che per anni ha imposto il pizzo a molti commercianti e imprenditori del Varesotto.  Secondo gli investigatori, il compito di Capponi era quello di riciclare il denaro frutto delle estorsioni e investirlo in attività lecite. I carabinieri avevano già arrestato altri due membri del clan, alcune delle quali indagate per gli omicidi di Cataldo Murano, Alfonso Murano, Giuseppe Russo, Aloisio Cataldo e Carmine Novella , avvenuti tra il Basso Varesotto e l’Alto Milanese. L’uomo è stato portato nel carcere di Rimini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.