Ron in concerto, appuntamento importante per la città e il territorio

Conto alla rovescia per lo spettacolo dell’amato e apprezzato cantautore pavese sabato 12 settembre alle 21 in piazza Vittorio Veneto

Serata di grande spettacolo, ma anche di richiamo territoriale che si inserisce nell’attenzione al marketing del territorio che l’amministrazione comunale di Somma Lombardo sta portando avanti, quella che attende la città sabato 12 settembre.
In piazza Vittorio Veneto alle 21.00 è di scena Ron, l’amato e apprezzato cantautore pavese padre e interprete di alcuni dei brani più belli della canzone italiana, da “Le foglie e il vento” a “Vorrei incontrarti tra cent’anni”, passando per “Piazza grande” e “Attenti al lupo” assegnati inizialmente alla voce di Lucio Dalla, ma anche per cover come “Una città per cantare”.
Il concerto, a ingresso gratuito, viene recuperato dopo lo spostamento dello scorso 20 giugno dovuto al maltempo e si inserisce nelle celebrazioni legate ai cinquant’anni dell’elevazione a Città di Somma Lombardo, con il patrocinio dell’assessorato al Marketing Territoriale.
“Credo che poter ospitare grandi eventi musicali come sono stati quelli di Ivana Spagna e di Luca Carboni nei mesi scorsi e come sarà questo di Ron sia estremamente significativo per la crescita cittadina dal punto di vista dell’attrattiva e del marketing territoriale – commenta l’assessore al Marketing Territoriale e alla Comunicazione del Comune di Somma Lombardo Massimiliano Carioni -. Tutti gli eventi che hanno animato e stanno animando la nostra città e che hanno visto la collaborazione in molti casi degli assessorati al Marketing Territoriale, alla Cultura, allo Sport, al Turismo, alle Politiche Giovanili, ma anche al Commercio, assumono un significato particolare proprio per questa sinergia che intende collegare tutte le realtà cittadine, valorizzando le nostre peculiarità , le nostre tradizioni, i nostri esercizi commerciali”.
Il concerto di Ron si annuncia essere un nuovo successo di pubblico: il cantautore è tra i più amati a livello nazionale e a Somma Lombardo si presenterà con una sorta di viaggio musicale attraverso la storia delle sue canzoni, ma con nuovi arrangiamenti e accompagnato da una band di giovanissimi. Per la prima volta avrà un violino, suonato dal giovane e già grandissimo Andrea Di Cesare; alle tastiere Angelina Yershova, originaria del Kazakistan, che usa anche la sua voce quasi fosse un altro strumento musicale; alla batteria Francesco, Fabrizio Ferraguzzo alla chitarra e Diego Buonanno al basso. Una band di giovani che, come spiega lo stesso Ron, sa dare “input innovativi sulle mie canzoni che saranno tutte interpretate in una chiave di lettura nuova”.
Inoltre non va dimenticato l’impegno sociale di Ron che nel 2005, con l’album “Ma quando dici amore”, ha lanciato il progetto a sostegno dell’Aisla (Associazione Italiana Sclerosi laterale Amiotrofica) per la lotta contro la sclerosi laterale amiotrofica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.