Sale l’attesa per l’ultimo concerto dei quattro Pooh

Quasi "sold out" il concerto varesino che vedrà per l'utima volta insieme Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D’Orazio. L'appuntamento è per lunedì 14 settembre al Palawhirlpool

Sabato 12 settembre prenderà il via, dal Palazzo dello Sport di Trento, la seconda parte del’“Ancora una notte insieme” dei Pooh, il tour che vedrà per l’ultima volta insieme sul palco Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D’Orazio e che farà tappa in città lunedì 14 settembre. I varesini sono infatti accorsi ad acquistare i biglietti: esauriti da tempo i posti per parterre (57,50), tribuna numerata (57,50) e gradinata numerata 57,50) mentre sono ancora pochi i ticket da 34,50.
L’“Ancora una notte insieme” tour si concluderà a Milano, al Mediolanum Forum di Assago, con un doppio appuntamento, il 28 settembre (data che ha registrato il “sold out” con tre mesi di anticipo) e il 30 settembre (ultimi biglietti disponibili).
“La prima parte del tour é stata un bagno di emozioni forti ogni sera – raccontano i Pooh - e il caldo abbraccio del pubblico si é manifestato con partecipazione vera, standing ovation e cori infiniti… e poi sembrava di essere all’interno di un Facebook live… abbiamo ritrovato amici che non vedevamo da anni… La seconda parte sarà altrettanto intensa ma sicuramente più difficile perché il momento dell’ultimo concerto si avvicina ogni giorno di più”.

Anticipato dall’omonimo brano inedito, l’album “Ancora una notte insieme” è stato pubblicato l’8 maggio (su etichetta Atlantic/Tamata e distribuito da Warner Music Italy) e ha raggiunto il disco di platino grazie alle oltre 70.000 copie vendute. Questo disco segna l’uscita dal gruppo dei POOH del batterista Stefano D’Orazio dopo 38 anni di carriera artistica con i compagni, che hanno venduto oltre 25 milioni di album e 23 milioni di singoli.

Mentre tra luglio e agosto, il tour “Ancora una notte insieme” (prodotto e organizzato da Cose di Musica) ha toccato alcuni tra gli spazi più suggestivi d’Italia e registrato oltre 100.000 presenze in 27 spettacoli per un totale di oltre 80 ore di musica, in Settembre si sposterà nei Palazzi dello Sport delle maggiori città, queste le date:

12 settembre TRENTO PALATRENTO
14 settembre VARESE PALAWHIRLPOOL
16 settembre PARMA PALASPORT “B. RASCHI”
17 settembre FIRENZE NELSON MANDELA FORUM
19 settembre ROMA PALALOTTOMATICA
21 settembre LIVORNO PALALIVORNO
23 settembre TORINO PALATORINO
24 settembre BERGAMO PALASPORT DI TREVIGLIO
26 settembre TREVISO PALAVERDE
28 settembre MILANO MEDIOLANUM FORUM Sold Out
30 settembre MILANO MEDIOLANUM FORUM

La voglia di sperimentare contraddistingue da sempre la carriere dei “Fab-Four” italiani che negli anni hanno spesso precorso i tempi in fatto di tecnologie. I POOH hanno promosso l’utilizzo di strumentazioni all’avanguardia durante i loro concerti (noto a tutti il laser che proiettarono nel 1978 e che, visibile a 30 Km di distanza, venne scambiato da molti per un Ufo!), hanno prodotto il primo album italiano su compact-disc (“Tropico del Nord” – 1983) e hanno realizzato il primo video-clip ad alta definizione (“Uomini soli” – 1990), solo per citare alcuni esempi.

Oggi il gruppo più longevo d’Italia anche per l’ultimo tour insieme proporrà uno spettacolo che sfrutterà gli ultimi ritrovati in fatto di tecnologia. Per colorare le loro canzoni utilizzeranno infatti i rivoluzionari Alpha Beam 700, fari di ultima generazione, appena messi sul mercato dalla italiana Clay Paky, fra le aziende leader nello show lighting internazionale mentre la qualità della diffusione del suono, sarà affidata alla altissima fedeltà del sistema audio V-Dosc che sarà appositamente allestito in ogni location con sezioni d’ascolto frontali e laterali in maniera da avvolgere tutto il pubblico in un grande abbraccio musicale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.