San Biagio e la mezza tonnellata di gnocchi

Come sempre i fondi ricavati saranno interamente destinati al restauro della chiesetta

Anche la 21°edizione della Gnoccata a San Biagio è stata archiviata, ancora con un successo! Infatti anche per il 2009 si sono confermate le presenze dell’annno precedente ed il consumo di gnocchi è stato identico circa 500 kg. I guadagni però sono leggermente calati, ma questo era nelle previsiopni perchè il gruppo Amici di San Biagio – consapevole del momento di crisi che interessa tutti – ha optato per mantenere il più possibile i prezzi al pubblico come quelli dello scorso anno a fronte di aumenti generalizzati di quasi tutte le forniture. I prezzi praticati alla Gnoccata a San Biagio sono stati sicuramente tra i più bassi del mercato delle feste popolari di zona. Anche quest’anno c’è stato un alto gradimento per i piatti serviti e quindi grazie al cuoco e al personale della cucina che come sempre si è impegnato per preparare al meglio sughi e pietanze. Un grande grazie anche a tutto il personale volontario che si è susseguito nei giorni della manifestazione, al gruppo Alpini e alla Pro Loco di Cittiglio che assieme agli Amici di San Biagio hanno saputo lavorare insieme, unendo mezzi e forze, per gestire le varie fasi della festa.
Come sempre i fondi ricavati saranno interamente destinati al restauro della chiesetta di San Biagio nella quale, dopo gli importanti scavi archeologici degli ultimi anni, sono in corso i primi lavori di consolidamento delle strutture rinvenute e i lavori in previsone del rifacimento del pavimento che vedrà una parte dello stesso realizzato in materiale trasparente (come da progetto approvato dalla soprintendenza) che permetterà di visionare parte dei ritovamenti venuti alla luce con gli scavi archeologici compiuti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.