Sequestro di titoli di stato: erano dell’ante-guerra

Lo riferisce il comando delle Fiamme Gialle dell'aeroporto dopo le indiscrezioni pubblicate nei giorni scorsi. I dettagli sull'indagine verranno svelati in una conferenza stampa

Il procuratore della Repubblica di Busto Arsizio Francesco Dettori e il comandante della Guardia di Finanza di Malpensa saranno più precisi durante la conferenza stampa convocata per giovedì alle 11 ma l’indiscrezione pubblicata sui giornali in questi giorni, riguardo il sequestro di titoli di stato per svariate decine di miliardi di euro all’aeroporto di Malpensa lo scorso 18 settembre, è stata confermata dal comando della Guardia di Finanza di Malpensa che ha aggiunto che «i titoli di stato sarebbero del periodo precedente alla Seconda Guerra mondiale». Più precisamente si tratta, scrivono in un comunicato i funzionari del Servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane, di 207 Federal Reserve bond del valore di 500 milioni di dollari l’uno per un totale di 103,5 miliardi di dollari. Il tenente colonnello Emilio Fiora precisa che le indagini sono  state condotte con il massimo riserbo e sarebbero ad un passo della conclusione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.