Servizi dal Comune ad Agesp, sindacati preoccupati

Entro il 1° ottobre passeranno alla multi-servizi alcuni settori importanti fin'ora gestiti dal Comune ma ai sindacati non è giunta nessuna comunicazione. Sartorato: «Pensiamo ad una diffida»

Il passaggio della gestione di alcuni servizi dal Comune di Busto Arsizio ad Agesp Servizi indispone sempre di più i sindacati preoccupati di come questo passaggio di consegne si concretizzerà. Sia dall’amministrazione che dalla società multi-servizi giungono messaggi rassicuranti ai lavoratori che dovrebbero passare dalle dipendenze di Palazzo Gilardoni a quelle di Agesp senza colpo ferire ma, nonostante i proclami, le rsu non sono ancora state ragguagliate sulla situazione: «Avevano detto che saremmo stati convocati – fa sapere Fausto Sartorato del sindacato SdL – ma a tutt’oggi ancora non ci è stato detto nulla. Stiamo pensando ad una diffida per il Comune che non ha ancora invitato i sindacati a discutere di come e quando questi cambiamenti verranno effettuati». Secondo Sartorato sia i lavoratori che i sindacati andrebbero tranquillizzati sul futuro sia della qualità dei servizi che sui diritti dei lavoratori che si troveranno a passare da un datore di lavoro ad un altro senza essere interpellati: «Viste come sono andate le cose con la vicenda Corte dei Conti preoccuparci è il minimo che possiamo fare – conclude Sartorato – anche perchè ci devono spiegare come intendono ottenere tutti i benefici che hanno annunciato con una esternalizzazione: meno costi per il comune, maggiore qualità del servizio, miglior trattamento del personale e minori costi in termini di tasse per i cittadini. Più che un piano questo mi sembra il libro dei sogni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.