“Stranotturna per la pace”, chiusa con successo

Alla serata hanno presenziato anche i volontari di Arconate Serena, del Gruppo Folkloristico di Arconate e della Croce Italia di Casate, cui è stato rivolto un ringraziamento da parte dell’Amministrazione

E’ stata la prima edizione firmata da Vittorio Mantovani, neo Consigliere del Comune di Arconate con delega allo Sport e, i numeri, dicono che, anche questa volta, la “Stranotturna per la pace”, si è chiusa con successo.
Nella serata di sabato 19 settembre, infatti, oltre un centinaio di Arconatesi d’ogni età hanno, chi camminato, chi corso, lungo le vie di Arconate – anche il Sindaco Mario Mantovani ha preso parte attivamente all’iniziativa, per lui pettorina con il numero 100 – per lanciare “un messaggio improntato alla pace e all’amicizia fra i popoli”, come ha avuto modo di dire il Consigliere Mantovani.
Un messaggio che si fa più che mai attuale, soprattutto in questi giorni, considerata la nuova pagina di dolore che il nostro Paese ha scritto con l’attentato del 17 settembre a Kabul. La perdita dei nostri soldati in Afghanistan, “impegnati a sostegno della democrazia, in difesa della pace e per la sicurezza internazionale”, è stata infatti ricordata nel corso della manifestazione voluta dall’Amministrazione comunale, tanto che, su ogni pettorina, è stata messa la foto dei nostri sei “soldati di pace”: il Tenente Antonio Fortunato, il Primo Caporal Maggiore Matteo Mureddu, il Primo Caporal Maggiore Davide Ricchiuto, il Sergente Maggiore Roberto Valente, il Primo Caporal Maggiore Gian Domenico Pistonami e il Caporale Massimiliano Randino.

Alla serata hanno presenziato anche i volontari di Arconate Serena, del Gruppo Folkloristico di Arconate e della Croce Italia di Casate, cui è stato rivolto un ringraziamento da parte dell’Amministrazione per la disponibilità dimostrata a prestare servizio di primo soccorso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.