Trovato un compratore, la Fulgor riparte

Tra tante notizie buie, una buona nuova: l'azienda di piani da cucina che aveva chiesto il fallimento ha trovato un finanziatore. Ripartirà col nome Mgh

Tra tante aziende in bilico, che rischiano di non riaprire dopo le ferie e non sopravvivere a questo terribile 2009, spunta una buona notizia.
La Fulgor, storica azienda di Gallarate che realizza componenti per cucine da ormai sessant’anni e che dopo il rigetto da parte del tribunale del concordato preventivo proposto dai legali dell’azienda aveva chiesto il fallimento, ha trovato, in extremis, un compratore.

«E’ un imprenditore di Vicenza che produce elementi di cucina – spiega Osvaldo Rabolini della Fiom, che con Fim sta seguendo la trattative in azienda –; l’azienda è robusta, ha già fornito i primi capitali per ripartire e ha già rifatto parzialmente le linee di produzione. A noi hanno spiegato il piano verbalmente, in un primo incontro di qualche giorno fa. Un piano che si attuerà con una lunga gradualità: alla fine della quale nascerà una nuova società, che dovrebbe chiamarsi Mgh e verranno recuperati circa i tre quarti dei lavoratori impiegati in Fulgor finora».

I lavoratori in Fulgor erano 104, dovrebbero rimanerne 75: «Ma c’è da tenere conto che da quando l’azienda ha detto di chiudere in diversi hanno già trovato un altro lavoro, e sono andati via spontaneamente. Ora sono già 96, e probabilmente nel corso di un anno e mezzo dovrebbero diminuire ancora, evitando troppi licenziamenti». La nuova società dovrebbe avviarsi ufficialmente il primo di ottobre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.