Un mega-murales per la biblioteca Frera

Quattro writers stanno realizzando da due mesi l’opera su una parte del parcheggio del centro culturale: “Vogliamo togliere il grigio dalle città”

Un ponteggio alto cinque metri per uno dei murales più grandi di tutta la provincia. È quello che si sta realizzando nel piazzale della biblioteca di Tradate, ad opera di quattro ragazzi che da diversi anni realizzano questo tipo di “affreschi”. Vere e proprie opere d’arte che, come spiegano i quattro ragazzi che se ne stanno occupando, vengono appositamente studiate per il contesto urbano che andranno a occupare.
Matteo Tiberio, Simone Zulli, Tommaso Dolosa e Federico Capitolo. Sono i “fantastici quattro” writers che dal mese di agosto hanno iniziato a rendere più accogliente il parcheggio. Il tema è quello della multimedialità: un murales che rappresenta le diverse anime della biblioteca, tra libri, musica, cinema ed anche motociclette. Una pellicola che corre sul muro simboleggia il filo che unisce tutte le anime. L’opera dovrebbe essere pronta entro il mese di settembre.
«Da 10 anni faccio questo tipo di opere – spiega Tiberio, coordinatore dei quattro artisti -. Studio a Brera nuove tecnologie, mi piacerebbe fare animazione, ma quando mi ritrovo di fronte a un muro grigio come questo, mi sento rinascere nuovamente». Il progetto è stato richiesto dallo stesso sindaco Stefano Candiani che aveva visto l’opera realizzata dai ragazzi a Bobbiate, dedicata al ciclismo. Il tutto è stato coperto da uno sponsor, una ditta edile.
«È una sfida trovare le immagini giuste e questo progetto ha diverse anime e stili – prosegue Tiberio -. I murales dovrebbero entrare nella cultura della rivalutazione urbana, un po’ di colore sul grigio non guasta mai. Il colore è una necessità per tutti e può essere molto gradevole per vivere meglio la città».

Galleria fotografica

Mega Murales 4 di 8
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Mega Murales 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.