Un pomeriggio da mini negozianti

Un pomeriggio da venditori allo stand dell'Ascom. E' l'esperienza vissuta dagli studenti della media Galvaligi di Solbiate Arno

E’ stata una bella fatica per i ragazzi della scuola media Galvaligi di Solbiate Arno mettersi nel panni dei lavoratori del settore nello stand Ascom alla Fiera di Varese. Un’esperienza difficile ma piacevole, che i ragazzi hanno messo in pratica mercoledì 16 settembre, tra i padiglioni della Schiranna.

Monopolizzando lo stand di Ascom per tutto il pomeriggio, i ragazzi hanno allestito la bellezza di quattro “negozi”: uno di vestiti, uno di poltrone da giardino, uno di orologi e uno di piccola profumeria. Obiettivo finale: raccogliere fondi per la loro scuola.

Un’impresa non facile, soprattutto per chi aveva in affidamento i prodotti più costosi: «E’ colpa della crisi e del fatto che in fiera non si ha l’abitudine di spendere troppo» spiega con competenza la responsabile del negozi di vestiti, Federica.

Alla fine però tutti hanno venduto qualcosa, anche se chi aveva in affidamento gli oggetti meno costosi – piccole confezioni “fashion” di schiuma da bagno – ha fatto l’en plein, vendendo tutto il suo stock. «Noi di solito facciamo l’orientamento dei ragazzi delle medie – spiega Alessandra Ceccuzzi, presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, che ha organizzato questa giornata con la scuola media di Somma – ed è una esperienza straordinaria: la loro è una età difficile, ma quando stimolati, i ragazzi sono straordinari. Per questo abbiamo pensato di proporre loro questa iniziativa».

Il risultato, per quanto faticoso, è stato incoraggiante: i quattro negozi degli adolescenti hanno raccolto per la scuola circa 200 euro. Le fotocopie, per quest’anno, sono assicurate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.