Una pigotta per ogni bambino

L'amministrazione comunale cerca volontari capaci di realizzare le bambole di pezza tipiche della tradizione lombarda. Ogni Pigotta sarà poi donata ai nuovi nati del paese e, per ciascuno di loro, il Comune verserà 20 euro all'Unicef per l'acquisto di un kit salvavita da donare ad un bambino africano

L’amministrazione comunale di Casorate Sempione indice un incontro pubblico aperto a quanti abbiano il tempo e le capacità di realizzare una Pigotta, tipica bambola di pezza della tradizione lombarda. L’iniziativa è in programma per le 17.30 di domani, mercoledì 23 settembre, al Centro Anziani «La Riviscera» di via De Amicis.
In quest’occasione sarà illustrato il progetto elaborato dall’assessorato ai Servizi sociali. L’idea è quella di coinvolgere un gruppo di cittadini nella produzione delle Pigotte, bambole che verranno regalate ad ogni nuovo nato casoratese. Per ogni Pigotta donata, il Comune verserà 20 euro nelle casse dell’Unicef, il fondo per l’infanzia delle Nazioni Unite. Questa cifra coprirà l’acquisto di un kit salvavita che sarà donato a un bambino africano, composto da da vaccini, dosi di vitamina A, kit ostetrico per un parto sicuro, antibiotici e una zanzariera antimalaria. Tutti materiali indispensabile per ridurre i rischi di mortalità alla nascita e nel corso dei primi cinque anni di vita. Maggiori informazioni sul progetto «Adotta una Pigotta» sono disponibili in Rete all’indirizzo http://www.unicef.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/32.
«Cerchiamo persone capaci di confezionare una Pigotta e disponibili a mettere a disposizione un po’ del proprio tempo libero», spiega l’assessore ai Servizi sociali Mariangela Magistrali, «a prendere parte a quest’iniziativa di solidarietà che costituisce anche un’occasione per intrecciare nuove amicizie all’interno di quel grande centro di aggregazione che è ‘La Riviscera’»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.