Urbanistica a Milano:“Mai più le mani sulla città ”

Legambiente: “Sindaco e Assessore affermano finalmente un principio sacrosanto: il potere forte della città è quello dei cittadini”

"La stagione delle Mani sulla Città a Milano non è mai terminata: la mancanza di regole e la contrattazione a vantaggio delle immobiliari hanno prodotto fin troppi danni alla qualità della vita e all’immagine di Milano. Ora è il momento di definire un progetto di città che raccolga il contributo dei cittadini per definire spazi d’azione, limiti e responsabilità a carico dei realizzatori immobiliari: a cominciare dal dire stop al consumo di nuovo territorio agricolo". Legambiente si schiera senza esitazione dalla parte dell’amministrazione cittadina nel confronto che vede contrapposti da una parte gli interessi immobiliari e dall’altra quelli del comune alle prese con la stesura del nuovo PGT.
“Al momento debito non ci esimeremo dall’esprimere critiche e osservazioni al PGT di Masseroli – dichiara Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia – ma oggi è il momento di affermare un principio sacrosanto: il futuro di una città lo costruiscono coloro che vi abitano, insieme a chi ha ricevuto un mandato di amministrazione, non le incursioni degli interessi privati: se questa è stata la regola fino ad oggi, il PGT deve diventare l’occasione per voltare risolutamente pagina. Milano ne ha bisogno per diventare una città europea, governata in funzione di obiettivi e regole condivise e non dalla legge della jungla”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.