Varese capitale garibaldina d’Italia

Il 25 settembre il comitato 26 maggio 1859 sarà ospite con Anita Garibaldi al Quirinale per consegnare al Presidente della Repubblica il tricolore della storica battaglia varesina

Da capitale della padania a capitale d’Italia. I garibaldini del Comitato 26 maggio 1859 reclamano per Varese un ruolo di primo piano nelle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha accolto la proposta fatta dal comitato che il 25 settembre prossimo sarà ospite del Quirinale insieme ad Anita Garibaldi pronipote dell’Eroe dei due mondi. Nell’occasione i garibaldini di Varese consegneranno al consigliere militare generale Rolando Mosca il tricolore simbolo dell’unità nazionale. La bandiera, in occasione della commemorazione dei 150 anni della battaglia di Biumo, era stata issata sul campanile della chiesa della castellanza varesina dai Vigili del fuoco.
Luigi barion, portavoce del comitato, contesta l’atteggiamento del Primo Cittadino Attilio Fontana che «ha polemizzato con gli organizzatori». Di contro quella giornata ebbe il patrocinio del Senato, della Camera dei deputati, della Regione Lombardia e di 40 comuni e vide la presenza del ministro della Difesa Ignazio La Russa.  «Questa nostra trasferta romana – conclude Barion – assume una valenza straordinaria di orgoglio cittadino».

Galleria fotografica

Garibaldi 4 di 17
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Garibaldi 4 di 17

Galleria fotografica

La Battaglia di Varese 4 di 27

Galleria fotografica

L'eroe dei due mondi 4 di 30

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.