Varese, provincia senza benessere

La provincia è solo al 61esimo posto nella classifica redatta dal Sole 24 ore secondo i criteri del “Bil” (Benessere interno lordo).

La classifica delle province italiane, redatta secondo i criteri del “Bil” (Benessere interno lordo), non premia Varese: su 103 province la Città Giardino risulta solo al 61esimo posto, perdendo 38 punti rispetto alla graduatoria del “Pil”, ossia l’indice che valuta la ricchezza economica.
Pubblicata oggi (21 settembre) sul quotidiano “Il sole 24 ore”, l’analisi “Bil” si basa sui parametri del “Rapporto Stiglitz”, l’indice elaborato dal presidente francese Sarkozy che punta i riflettori su «ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta».
Sono otto gli indicatori da considerare per giungere a definire il benessere: le condizioni di vita materiali, la sanità, l’istruzione, le attività personali, la partecipazione alla vita politica, l’ambiente, l’insicurezza (o tasso di criminalità) e infine i rapporti sociali.
Indici che incoronano la provincia di Forlì-Cesena, al primo posto con un punteggio di 170,4, dove pare che si viva di più e fuori dalle mura domestiche, per svago o attività di volontariato. Seguono poi Ravenna e Firenze, rispettivamente al secondo e terzo posto. Ultima invece Siracusa, zavorrata dal peso dell’inquinamento ambientale, con 44,5 punti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.