Vuelta, Basso tiene i ritmi dei migliori

Nella tappa di Xorret de Catì sorridono gli spagnoli: vittoria a Caetano Veloso e maglia amarillo a Valverde. Ivan non si lascia staccare

Alla Vuelta di Spagna cambia seppur per pochi secondi il leader della classifica generale ma rimane immutata la presenza di Ivan Basso nel ristretto gruppo dei migliori e dei favoriti.
Nella tappa con arrivo a Xorret de Catì la vittoria è andata allo spagnolo Gustavo Cesar Veloso (Xacobeo Galicia), uno degli attaccanti di giornata che sulla ripida erta finale ha saputo attendere il momento buono per superare i vari Moncoutié e Marzano (secondo all’arrivo), altri corridori che hanno animato la giornata.
Alle spalle di Cesar Veloso però si è infiammata la battaglia per la maglia amarillo, con tre grandi protagonisti: Cadel Evans, lo spagnolo Valverde e il nostro Ivan Basso.
La maglia amarillo di leader della classifica è passata dalle spalle dell’australiano a quelle dello spagnolo della Caisse d’Epargne che, lo ricordiamo, gareggia da semisqualificato visto che in Italia gli è vietato correre per motivi legati al doping. Valverde ha attaccato ripetutamente sulla salita conclusiva con azioni che alla lunga hanno prima permesso di riprendere il suo compagno Joaquim Rodriguez e poi di staccare Cunego e altri uomini di alto livello. Non Basso, né Evans o Gesink, tutti arrivati assieme sul traguardo dove Valverde ha saputo guadagnare allo sprint alcuni secondi di abbuono.
Ora il murciano ha 7" di vantaggio su Evans, 36" su Gesink e 51" sull’americano Danielsson mentre Basso sale al quinto posto a soli 53" dal leader.
Domani si arriva proprio in casa di Valverde con la tappa tra Alicante e Murcia che non dovrebbe presentare grosse difficoltà per gli uomini di classifica. L’Alto de la Cresta del Gallo nel finale può essere trampolino per chi cerca un successo di tappa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.