Aerospaziale in crescita anche nell'”Annus Horribilis”

L’export del comparto ha raggiunto, alla fine del primo semestre il 21,8% in più rispetto a un anno fa, è in netta controtendenza rispetto all’andamento generale, sceso del 16%

aermacchi e l'industria aerospazialeL’industria aerospaziale continua ad andare controcorrente e a cresce sui mercati esteri. Nonostante la crisi generale. L’export prodotto dal comparto in provincia di Varese ha raggiunto, alla fine del primo semestre 2009, il valore di 649,8 milioni di euro, il 21,8% in più rispetto ai livelli dello stesso periodo di un anno fa. Una crescita a due cifre in netta controtendenza rispetto all’andamento delle esportazioni provinciali che, a livello generale, sono scese del 16%. Anche per quanto riguarda i dati lombardi la situazione è in miglioramento.
L’industria aerospaziale della regione ha messo a segno una crescita del 27,6% dell’export. Livelli di incremento, quelli provinciali e regionali, maggiori rispetto al trend, sempre positivo, delle imprese del settore aeronautico nazionale: +14,9% rispetto a un anno fa.

Per rimanere vincenti in un contesto economico generale ancora lontano dalla ripresa, però, occorre fare squadra. È questo il messaggio lanciato durante un incontro organizzato dal Comitato Promotore del Distretto Aerospaziale Lombardo nella sede di Gallarate dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese. L’obiettivo dell’appuntamento informativo era quello di presentare alle imprese le attività che sta portando avanti il Comitato e le opportunità offerte alle varie realtà del sistema produttivo dopo la nascita, tramite il riconoscimento ufficiale della Regione, del Network Aerospaziale Lombardo. Questo successo, hanno spiegato i responsabili del Comitato Promotore, apre “un’importante occasione per poter avere un accesso privilegiato ai fondi che la Regione metterà successivamente a disposizione per le imprese tramite appositi bandi dedicati ai sistemi produttivi che si dimostreranno più significativi”.

Su questi presupposti il Network Aerospaziale Lombardo si sta, in questi giorni, ampliando. È in atto, infatti, la raccolta di adesioni di altre imprese al nucleo iniziale che ha dato vita al progetto. Un’attività di promozione che passa anche tramite incontri come quello che si è svolto a Gallarate, coinvolgendo imprese fino ad ora non entrate in contatto con il Network o con il Comitato Promotore. Oltre a quello che si è svolto all’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, si contano anche gli eventi informativi che si sono tenuti a Legnano e Milano, più quelli che avranno luogo nei prossimi giorni a Lecco (mercoledì 4 novembre mattina), Brescia (mercoledì 4 novembre pomeriggio), Bergamo (giovedì 5 novembre).

«Le imprese che svolgono significative attività industriali o di servizi alla produzione nel settore aerospaziale e hanno sede operativa in Lombardia – spiegano i promotori – possono iscriversi ad entrambe le realtà: sia al Network, sia al Comitato».  Con vantaggi di diverso tipo: «Aderire al Network Aerospaziale Lombardo vuol dire, per esempio, poter essere censiti tra gli operatori del settore che verranno inseriti nel portale web dell’aerospazio lombardo in via di realizzazione e partecipare così, con maggiori chance, ai prossimi bandi che punteranno a valorizzare i progetti portati avanti in maniera aggregata da più imprese». Spiegano, mentre: «Aderire al Comitato Promotore del Distretto Aerospaziale Lombardo, invece, significa entrare a far parte di una missione. Quella che, dalla nascita di questa realtà, punta a creare le condizioni per un’ulteriore crescita delle imprese aerospaziali lombarde; favorire la nascita di nuove realtà, incentivando la collaborazione tra le Pmi; cogliere le opportunità di collaborazioni strutturate; individuare programmi di ricerca di particolare significato per il distretto e favorirne il finanziamento; modernizzare la supply chain per assicurarne la competitività; incentivare le collaborazioni e il marketing nel settore, attraverso la promozione del tessuto produttivo e la partecipazione a fiere».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.