Alessandro Preziosi è Amleto sul palco delle Arti

Martedì 3 e mercoledì 4 novembre alle Arti. Ancora pochissimi i posti liberi

A trenta anni di distanza sul palcoscenico delle Arti torna Amleto di Shakespeare.
Allora era Gabriele Lavia a dare voce al principe di Danimarca, oggi è Alessandro Preziosi. L’appuntamento è martedì 3 e mercoledì 4 novembre alle Arti.
Il conflitto ciclico tra padri usurpatori e figli si rinnova: i primi non accettano il cambiamento, i secondi hanno il compito di non immaginare aspettative irraggiungibili.
Senz’altro per gli spettatori più antichi c’è la curiosità di un confronto generazionale nell’interpretazio-ne. Per i nuovi la garanzia di una messinscena di grande qualità curata da Armando Pugliese.
La compagnia che si muove attorno a Preziosi vede Carla Cassola nella parte di Gertrude, Ugo Maria Morosi in quella di Polonio, Francesco Biscione sarà Claudio e Silvia Siravo Ofelia.
Con loro un nutrito gruppo di attori giovani: Marius Bizzau, Giovanni Carta, Marco Trevian, Maurizio Tomaciello, Marco Zingaro, Yaser Mohamed, Vito Facciola.
Le scene sono a cura di Andrea Taddei, i costumi di Silvia Polidori, le musiche di Massive Attack.
Lo spettacolo che ha avuto il suo esordio nell’estate teatrale veronese del 2008, è stato presente in diversi festival e gode della traduzione di Eugenio Montale.
Pochi i posti rimasti ancora liberi, in vendita anche immediatamente prima dello spettacolo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.