Arrestato pregiudicato vicino a Cosa Nostra

Le manette in esecuzione di un ordine emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Milano

Nella serata di ieri, a conclusione di una intensa attività investigativa, la Squadra Mobile di Varese, in collaborazione con il Commissariato di Busto Arsizio, ha arrestato il pregiudicato I. M., di 39 anni, colpito da un ordine di esecuzione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Milano. L’uomo deve espiare la pena residua di 6 anni e un mese di reclusione per reati contro il patrimonio e violazione alla legge sulle armi.
Secondo gli investigatori I.M., nei suoi trascorsi criminali, annovera innumerevoli precedenti penali, che vanno dalla detenzione di sostanze stupefacenti al furto ed alla rapina, dalla ricettazione alla violazione della legge sulle armi.
Nel 1999 veniva tratto in arresto dalla Squadra Mobile, nell’ambito dell’operazione “Pantagruel”, poiché gravemente indiziato di appartenere ad un gruppo criminale dedito a furti compiuti ai danni di TIR, che aveva tra l’altro la disponibilità di un fucile mitragliatore Kalashnikov ed 8 bombe a mano.
Nello stesso anno, veniva colpito da una ordinanza di custodia cautelare in carcere insieme ad altri pregiudicati, per il possesso di 4 fucili mitragliatori e del relativo munizionamento.
Negli anni 2000 è stato arrestato ancora a seguito di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Caltanissetta per associazione a delinquere di stampo mafioso, nell’ambito dell’operazione “Tagli pregiati”.
Attualmente, I.M. è titolare di due imprese edili con sede a Busto Arsizio ed è ritenuto soggetto contiguo alla cosca dei Rinzivillo, appartenente a Cosa Nostra siciliana.
L’uomo, che nei mesi scorsi si era già allontanato poiché al corrente dell’esistenza di un provvedimento restrittivo a suo carico, è stato catturato nei pressi della propria abitazione mentre rientrava con la moglie da una ignota località.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.