Auto invade la pista, aereo costretto a rialzarsi in volo

La donna alla guida dell’auto ha dichiarato di aver sbagliato strada a causa della scarsa visibilità e della pioggia. Il pilota del velivolo è riuscito ad evitare la vettura

Attimi di paura a Malpensa nella tarda serata di ieri, domenica 29 novembre. Una macchina di servizio intorno alle 20 ha invaso la pista 35R proprio mentre stava atterrando un aereo della Vueling, proveniente da Barcellona con a bordo 130 passeggeri. Il pilota fortunatamente si è accorto della presenza inattesa ed è riuscito a riprendere quota, evitando l’impatto. Subito sono intervenuti i mezzi dell’Enav e la Polaria è riuscita a bloccare la donna alla guida dell’auto di servizio. La guidatrice, un sanitario del Pronto soccorso di Malpensa, agli agenti che l’hanno fermata dopo averla fatta tornare nella zona di transito ordinario ha detto di essersi sbagliata a causa della scarsa visibilità e della pioggia che in quel momento cadeva su Malpensa e di aver erroneamente svoltato dopo il raccordo ammesso, trovandosi nella zona inibita. La torre di controllo Enav grazie al radar di terra ed ai segnalatori d’accesso ha individuato immediatamente l’”invasione” degli spazi interdetti e ha tempestivamente sospeso la procedura di atterraggio del volo, ritardandola di 10 minuti e sospendendo il traffico aereo sul raccordo interessato per qualche minuto, il tempo strettamente necessario a ricondurre tutto alla normalità. Escluse dunque operazioni di sabotaggio che erano circolate nelle prime ore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.