BA Natale, Busto raddoppia la festa

Si affiancano anche quest'anno le iniziative dei commercianti del centro con il Mercatino nel parco del Museo del Tessile. Spazio anche alla beneficenza

“Un Natale ricchissimo in periodo di austerità”: è quello che si prepara a Busto Arsizio, sulla scorta delle esperienze degli scorsi anni. Ancora una volta sarà un “attacco a due punte” quello di BA Natale volto ad “attentare” a portafogli e gola di bustocchi e non solo. Alle manifestazioni del Centro del Natale nelle principali piazze (ma si annunciano eventi anche in periferia, se si troverà l’accordo con le locali parrocchie) si affiancheranno le ormai tradizionali casette del Paese di Natale, l’apprezzato mercatino nel parco del Museo del Tessile. Quest’anno, poi, avrà uno spazio particolare la solidarietà, con due iniziative specificamente dedicate alla beneficenza. Perchè il regalo migliore è sempre quello fatto agli altri.

Un Natale che vuole essere l’evento per definizione: a presentarlo sono stati gli assessori al commercio, Franco Castiglioni, e allo sport, giovani e tempo libero, Ivo Azzimonti, con il presidente dei commercianti del centro Rudy Collini e Piercosma Turuani per Chocolat pubblicità; ospite gradito padre Gadda dei missionari del Pime. Il Natale bustocco è ricco di eventi ma grazie anche alle sponsorizzazioni si sono contenute le spese del Comune: non più di 16.000 euro totali, illuminazione inclusa. Per quest’ultima è stata scelta la soluzione a led, che offre risparmio energetico ed economico.

Le iniziative partiranno già questo weekend. Sabato 28 novembre alle ore 16 si inaugura il Paese di Natale al parco del Museo dei Tessile di via Volta/via Galvani. La sera dall 21,45 ci sarà uno spettacolo di fuochi d’artificio dopo l’inaugurazione della pista di pattinaggio. Domenica 29 novembre partiranno invece le iniziative in centro con la slitta di Babbo Natale che, in collaborazione con i macellai e il magistero dei Bruscitti, distribuirà questa gustosa specialità bustocca in cambio di offerte dai dieci euro in su che saranno tutte devolute al Pime. Padre Gallo, reduce da 36 anni di missione in Amazzonia, ricorda l’importanza degli aiuti concreti all’attività sul campo, come quella svolta in terra brasiliana insieme alla onlus Granello di Senape.

Il centro città sarà abbellito da due grandi alberi di natale da 8 metri nelle piazze Santa Maria e san Giovanni; la prima ospiterà poi il tradizionale presepe, mentre nella seconda sorgeranno il “parco giochi” e la casetta di Babbo Natale sede delle iniziative destinate ai bambini. Qui si terranno laboratori creativi con artigiani tutti i giornid alle 16,30 alle 18, letture di fiabe per i più piccoli, ma anche un’iniziativa di “patente baby” (sabato 12 dicembre) in collaborazione con la Polizia Locale. L’ambiente sarà reso ancora più accogliente dalla filodiffusione di musiche appropriate al periodo. Un evento particolare sarà naturalmente il Concerto di Natale del 17 dicembre sera nella Basilica di san Giovanni, che sarà preceduto nel pomeriggio da un altro evento musicale a tema gospel. Per i commercianti, più che mai coinvolti nell’iniziativa, si terrà una Festa del Distretto del commercio venerdì 11 dicembre alle 21,30 presso la discoteca Fellini di Pogliano Milanese.

Al Museo del Tessile il mercatino di quest’anno avrà cinquanta “casette” per i quaranta espositori, solo metà dei quali vengono dalla provincia di Varese. Non mancheranno hobbyisti e leccornie con i prodotti alimentari regionali; quest’anno il ristorante sarà di gusto piemontese. E una delle due iniziativa benefiche si terrà qui, il 14 dicembre, con una cena a favore dell’associazione italiana sclerosi multipla. Confermato il trenino per il collegamento con il centro città, altra iniziativa apprezzata non solo dai bambini; ci sarà poi naturalmente la pista di pattinaggio, che ospiterà due eventi. Un “presepe su pattini” il 22 dicembre e il Capodanno sul Ghiaccio a San Silvestro.
Le iniziative di BA Natale termineranno poi con il Concerto di Capodanno al Teatro Sociale e con una fiaccolata il 5 gennaio da piazza San Giovanni al falò dei Magi in piazza Cristoforo Colombo, “riscaldata” a suon di polenta e bruscitti e vin brulé.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.