Berlino città chiusa

A 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino, l’Università degli Studi dell’Insubria si unisce alle celebrazioni internazionali di uno degli eventi più importanti del secolo scorso

A 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino, l’Università degli Studi dell’Insubria si unisce alle celebrazioni internazionali di uno degli eventi più importanti del secolo scorso e presenta l’incontro dal titolo “Berlino città chiusa: 1961-1989”. L’appuntamento è in programma per venerdì 13 novembre 2009, alle ore 17.30, nell’Aula Magna di Via Ravasi 2, a Varese ed è organizzato dall’Ateneo in collaborazione  con la casa editrice Mondadori.

Per 28 anni il muro divise fisicamente la città di Berlino, ma soprattutto  rappresentò il simbolo della separazione tra blocco occidentale e blocco orientale.  Le tappe salienti della Guerra Fredda, il ruolo dei suoi protagonisti, le cause che portarono alla costruzione del Muro e al successivo crollo saranno ripercorse da due relatori d’eccezione: il professor Luciano Segre, già docente di Storia Economica all’Università di Humboldt di Berlino e il professor Luigi Bruti Liberati, docente di Storia Contemporanea all’Università degli Studi di Milano. 

«Nel corso dell’incontro verrà evidenziato, innanzitutto, il rivoluzionario significato della caduta del Muro che ha sancito non solo simbolicamente la fine delle tensioni della Guerra Fredda, – spiega il professor Antonio Orecchia, docente di Storia Contemporanea al Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi dell’Insubria, che introdurrà l’incontro di venerdì – aprendo la strada ad un nuovo ordine mondiale che ha ridisegnato l’equilibrio dell’intero pianeta».

L’incontro costituirà occasione per presentare il numero speciale di "Epoca”, storico magazine firmato Mondadori, interamente dedicato al ventesimo anniversario della caduta del Muro. ElisabettaBurba, curatrice dello speciale che dà il titolo all’incontro, presenzierà sul palco dell’Aula Magna in veste di moderatrice. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.