Busto a 5 stelle: «Da noi nessuno ha la tessera di partito»

L'associazione, che punta a creare una lista civica alle prossime elezioni amministrative, smentisce la presenza di uomini di partito nelle sue fila e apre a Manifattura Cittadina

L’associazione Busto a 5 stelle, nata dall’esperienza del Meetup di Beppe Grillo, precisa in un comunicato quanto segue.

Busto A 5 Stelle non preclude l’ascolto di nessun interlocutore nel dibatitto sulla vita amministrativa e sociale della città. Riteniamo tuttavia false alcune dichiarazioni apparse nei giorni scorsi sulla stampa locale. Il nostro statuto (all’articolo 2, paragrafo secondo) recita in merito alla candidatura nelle nostra fila di soggetti aventi in tasca una vecchia tessera di partito:
"i candidati per la Lista Civica Busto A 5 Stelle, all’atto della loro candidatura, e nel corso dell’intero mandato elettorale, non dovranno essere iscritti ad alcun partito".

Siamo convinti che per "sentito dire" non si possano bocciare le idee di un movimento appena nato, ma riconosciamo alle parole espresse dal sig. Paolo Zuffinetti
un senso di lucidità ed analisi obbiettiva del momento. Merce ormai rara nella Ex-Manchester d’Italia. Per questo motivo, come liberi cittadini attenti e attivi, parteciperemo alla presentazione di "Manifattura Cittadina".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.