Calci contro la vetrina di un bar, arrestato

Un cittadino tunisino di 27 anni è stato arrestato dagli agenti della squadra volante della Polizia di Stato. I fatti la notte scorsa, domenica 15 novembre

Prende a calci la vetrina di un bar del centro. Un cittadino tunisino di 27 anni è stato arrestato dagli agenti della squadra volante della Polizia di Stato. I fatti la notte scorsa, domenica 15 novembre: l’uomo ha prima lanciato senza motivo una corona di fiori contro la vetrina del locale e, successivamente, invitato ad allontanarsi, ha sferrato violenti calci contro la vetrina, infrangendola. I poliziotti hanno individuato l’individuo descritto dal titolare del bar e riconosciuto da molti testimoni: dai controlli è risultato che lo stesso non aveva nessun documento di identificazione nè documenti atti a comprovare la permanenza sul territorio nazionale. È stato pertanto accompagnato in Questura per l’identificazione e dai controlli è risultato che lo stesso, di nazionalità tunisina, era stato già sottoposto ad espulsione e che aveva numerosi precedenti penali per vari reati quali rapina, lesioni personali, resistenza ed ingiuria a pubblico ufficiale. È stato quindi arrestato per danneggiamento aggravato e per non aver ottemperato all’espulsione: è stato trasportato in carcere a Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.