Caro dirigente della questura di Varese

Un cittadino extracomunitario ha scritto ai responsabili della questura che riguarda il rinnovo dei permessi di soggiorno

Questa notizia è stata inviata alla redazione il 4 novembre 2009. Abbiamo lasciato volutamente la versione originale del testo.

La redazione
___________________________

Caro dirigente della questura di Varese,

La scrivo come cittadino straniero che vive nella provinca dal 2002, mi scusi del disturbo ma devo indirizzarla un complimento per lei e per tutti suoi collaboratori per i tempi molto breve nelle pratiche di rinnovo dei permissi di soggiorno. Una critica positiva per incorragiare la sua squadra dell ufficio immigrazione, a continuare nella questa direttione. Prendo mio caso personale come un exempio: il rinnovo della mia carta di soggiorno a durato in tutto per tutto un mese. Un tempo di attesa mai visto in italia, quindi vorrei fare mio testimonio sul fatto. Ci sono ancora campi da migliorare come i giorni del ritiro, magari scegliendo il ritiro negli uffici postali (sportello amici).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.