Cartoline e bozzetti storici, Gallarate finisce in un libro

Verrà presentato 28 novembre alle 17 nella sala Martignoni. Testimonianze e interviste per raccontare lo sviluppo imprenditoriale della città

Sabato 28 novembre alle ore 17 nella sala Martignoni, in via XX Settembre angolo via Venegoni a Gallarate verrà presentato il volume " Gallarate-Cartoline e bozzetti storici " di  Orazio Cammarata
L’incontro vedrà la presentazione a cura di: Assessorato alla Cultura del Comune di Gallarate
Robertino Ghiringhelli (Docente all’Università Cattolica di Milano), Vittorio Pizzolato (Presidente della Pro Loco di Gallarate), Pietro Macchione (Editore).
Il libro riscopre la tradizione storica e sociale della città di Gallarate attraverso testimonianze e interviste che ne esaltano il profilo fortemente connesso allo sviluppo imprenditoriale.
Alcuni storici complessi industriali di notevole valore architettonico testimoniano l’importanza di un centro operoso e in perenne crescita, in cui il legame tra il lavoro e la conseguente ascesa economica ha segnato profondamente lo sviluppo urbano e suburbano. Il buon gusto per l’arte, la ricerca della raffinatezza nei particolari, la tensione ad una bellezza estetica portata avanti parallelamente all’impegno sociale erano i presupposti che caratterizzavano il profilo del modello di imprenditore gallaratese dell’Ottocento. Alcuni tratti di queste virtù si possono rilevare dai prospetti di alcune opere architettoniche ancora oggi esistenti, tra cui l’Ospedale Sant’Antonio Abate, la Scuola Tecnica e l’Asilo Ponti. Frammenti di storia locale intervallati da curiosità e aneddoti e impreziositi da una ricca documentazione fotografica caratterizzano il libro quale strumento per conoscere le radici di Gallarate, borgo inizialmente votato alla produzione agricola, negli anni sviluppatosi dal punto di vista sociale ed economico giungendo ad assumere, a cavallo tra‘800 e ‘900, caratteri marcati di città ben oltre le sue effettive dimensioni demografiche e territoriali. Il volume vuole essere una modesta testimonianza di vita quotidiana di un’epoca lontana orientata a riscoprire le tracce esistenti di edifici storici e i nuovi insediamenti caratterizzati da una moderna geometria costruttiva

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.