Casciago: da lunedì si riaccende il semaforo. In attesa della rotonda

Una settimana di sperimentazione con i semafori spenti nelle ore di punta ha convinto sindaco e giunta a puntare su una nuova progettazione dell'incrocio

la piazza di CasciagoUna settimana di semafori lampeggianti nelle ore di punta, per capire e valutare. Da lunedì prossimo, 30 novembre, la circolazione sulla statale 394 che passa a Casciago tornerà ad essere regolamentata dai semafori: «Questa settimana ci è servita per renderci conto che l’idea progettuale relativa ai lavori non è sostenibile – ha spiegato l’architetto Paolo Ciotti, assessore alla viabilità di Casciago - Ora dobbiamo ultimare le opere di messa in sicurezza dei marciapiedi e delle proprietà private. Subito dopo, studieremo un nuovo progetto che dovremo condividere con Anas per arrivare ad una regolamentazione del traffico più snella e agevole per tutti».

Nel corso della settimana, nelle ore di punta, i semafori sono rimasti spenti mentre un vigile monitorava i flussi per non lasciare imbottigliate le vetture che dovevano immettersi sulla statale: « Non è facile risolvere il problema. Il traffico in certe ore è veramente gigantesco, ma non possiamo dimentirare chi abita nelle vie interne e ha diritto ad uscire di casa. Per questo occorre rivedere completamente quel progetto e coinvolgere tutti i soggetti interessati per avere supporto e sostegno».

Lunedì prossimo, dunque, semafori di nuovo accesi con tempi che il sindaco sta valutando di allungare per il traffico della statale, in attesa che si riapra il "cantiere risolutore" della rotatoria: «La rotonda pensata dal progetto precedente non verrà attuata, così risparmieremo fondi che impiegheremo per le migliorie. Intanto, però, si interverrà per eliminare l’isola centrale semaforica che è pericolosa e di rivedere anche la collocazione degli impianti nella piazza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.