Cede la tubatura, cadono i controsoffitti in università

La segreteria degli studenti della sede di via Ravasi dell’università dell’Insubria si è svegliata sott’acqua. Una perdita alle tubazioni ha causato il crollo

Perdita d'acqua università dell'InsubriaLa segreteria degli studenti della sede di via Ravasi dell’università dell’Insubria questa mattina, giovedì 12 novembre, si è svegliata sott’acqua. Una perdita alle tubazioni localizzata al piano superiore degli uffici ha infatti causato un’infiltrazione che ha sua volta ha provocato il crollo della controsoffittatura.
I danni maggiori sono localizzati nel corridoio all’ingresso, reso inagibile dai resti del controsoffitto e dalle pozze d’acqua, e soprattutto all’interno degli uffici dove il materiale è caduto sopra ai tavoli con i computer e i documenti.
Alcuni degli impiegati riferiscono di aver già sentito nei giorni precedenti uno strano ticchettìo, come di gocce che cadevano, probabilmente si trattava di una prima piccola perdita.
Nella notte la tubazione ha ceduto definitivamente e l’acqua dal piano superiore si è infiltrata fino ad arrivare al controsoffitto.  La perdita è stata bloccata solo questa mattina quando i funzionari degli uffici hanno dato l’allarme.
Numerosi studenti hanno dovuto attendere al di fuori dell’edificio in attesa di svolgere le pratiche. Gli impiegati si stanno riorganizzando in questo momento per traslocare, con alcuni mezzi di fortuna, gli uffici in un’altra zona dell’università.

Galleria fotografica

Perdita d'acqua all'Insubria 4 di 17
Dopo aver individuato il guasto si è provveduto alla pulizia dei locali interessati, alla sostituzione dei pannelli di cartongesso rovinati e alla riparazione della tubazione.
Le attività degli uffici, ha comunicato l’università, riprenderanno normalmente da lunedì 16 novembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Perdita d'acqua all'Insubria 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.