Confapi e Ugl: “Ricordatevi di Malpensa”

Per Confapi e Ugl progettare il futuro per il rilancio dell’economia non significa dimenticare l’aeroporto di Malpensa, struttura decisiva per lo sviluppo, l’occupazione e il benessere della provincia di Varese

Per Confapi e Ugl progettare il futuro per il rilancio dell’economia non significa dimenticare l’aeroporto di Malpensa, struttura decisiva per lo sviluppo, l’occupazione e il benessere della provincia di Varese:  «C’è un riflesso diretto tra la produzione di ricchezza e la presenza di un’infrastruttura come Malpensa – Dichiara Franco Colombo, Presidente di Confapi Varese – Questo aeroporto non deve conoscere nessun tipo di depotenziamento. Il nostro plauso all’attuale gestione aeroportuale, che è meno statalista è più imprenditoriale. Fondamentale è la ricerca di partner affidabili e dinamici. Infine, a mio avviso, prima di progettare una terza pista bisogna far lavorare a pieno regime quelle presenti».

«Non permettere alla società di gestione aeroportuale di sviluppare il traffico aereo a Malpensa ha una ricaduta sui lavoratori catastrofica – Aggiunge Enrico Maranzana Segretario UGL Varese – I dati sulla cassa integrazione della nostra Provincia sono aumentati drasticamente non solo per la crisi internazionale. Gli sforzi economici della Sea, ad esempio, saranno inutili se non ci sara’ traffico che puo’ utilizzare le nuove infrastrutture. Ricordiamoci che depotenziare Malpensa ha una ricaduta non solo sui lavoratori aeroportuali, ma su tutto l’indotto che si e’ creato nel tempo;che in percentuale e’ di gran numero superiore. Il coraggio di liberare gli slot di Malpensa potrebbe essere un aiuto alla ripresa economica della nostra Provincia».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.