“Crocefisso, un’occasione persa”

L’ex sindaco Giovanni Barbesino interviene dopo la mozione presentata nell’ultimo consiglio comunale

mi permetto di ritornare sulla vicenda del crocifisso per raccontare quanto accaduto nel Consiglio Comunale di Vedano Olona, dove era stata presentata una mozione che si concludeva con un generico invito al Governo e alla Regione a promuovere iniziative volte al recupero e alla valorizzazione delle nostre comuni radici cristiane e al Sindaco a prendere posizione di censura in merito alla sentenza, a intraprendere ogni legittima iniziativa per difendere e tutelare le radici cristiane della nostra società e dell’Europa intera, a vigilare affinchè le Istituzioni scolastiche e le realtà educative di Vedano assicurino la presenza dei crocifissi in ogni aula.
Poiché i crocifissi nelle aule scolastiche di Vedano ci sono e non condividendo la strumentalizzazione che si sta facendo del crocifisso ho proposto, a nome del gruppo consigliare di Progetto Popolare per Vedano che dalla discussione del Consiglio Comunale uscisse una decisione valida per Vedano anche perché ritengo che questa vicenda potrebbe essere una vera occasione per una riflessione su ciò che il crocifisso ci dice e può dire ai giovanissimi. La nostra proposta è stata dunque che si stralciassero le conclusioni della mozione presentata sostituendole con : invita il Sindaco ad assicurarsi che venga apposto vicino ad ogni crocifisso presente nelle strutture di proprietà del Comune la scritta “Ama il prossimo tuo come te stesso” coinvolgendo, non oltrepassandone l’autonomia decisionale, il Dirigente Scolastico per ciò che riguarda le aule scolastiche .
Messa ai voti la mozione ha raccolto il consenso di altri due membri della minoranza e di un consigliere di maggioranza. Penso si sia persa un’occasione per una riflessione seria su ciò che la Croce dice a tutti, credenti e non.
Cordialità.
 
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.